Cronaca

“TOPO” D’AUTO TUNISINO FINISCE IN MANETTE IN PIAZZALE FELLINI

Ieri sera i carabinieri della Stazione di Rimini hanno arrestato, in flagranza di reato,per tentato furo aggravato di cose esposte alla pubblica fede, un tunisino 27enne, senza fissa dimora, celibe, pregiudicato, già sottoposto alla misura cautelare del divieto di dimora in Rimini. Il soggetto, alle 23:30 circa di sabato, veniva sorpreso dai militari in piazzale Fellini, mentre, approfittando della momentanea distrazione degli occupanti, che avevano lasciato aperto il  bagagliaio e le porte posteriori, tentava di asportare uno zainetto da un veicolo lì parcheggiato. Lo straniero veniva anche denunciato in stato di libertà: per ricettazione, poiché a seguito di una perquisizione personale, veniva trovato in possesso di tre cellulari e documenti, risultati, al termine delle relative verifiche, oggetto di furto regolarmente denunciati. La refurtiva è stata restituita agli aventi diritto; per ingresso e soggiorno illegale nel territorio italiano, poiché a seguito degli accertamenti eseguiti, risultava già gravato da un decreto di espulsione dal territorio nazionale emesso dalla Questura di Rimini. L’arrestato è stato trattenuto presso la camera di sicurezza della Stazione di Rimini – via Flaminia e domani sarà presentato avanti all’Autorità Giudiziaria per il previsto il rito direttissimo.

Condividi: