Sport

TIRO DINAMICO E VOLLEY: ECCELLONO LA POLIZIA LOCALE RIVIERA ADRIATICA E LA MUNICIPALE DI RICCIONE

Sabato 10 giugno 2017, si è svolto a Terni, in località Marmore, l’XI Campionato Nazionale di Tiro Dinamico ASPMI (Associazione Sportiva Polizie Municipali d’Italia). La gara riservata alle polizie locali d’Italia ha visto la numerosa partecipazione di molti atleti suddivisi in nove squadre. Gli agenti si sono sfidati su un percorso composto da sei stage, ognuno con una propria peculiarità, tra le quali trasportare durante il percorso un manichino che simulava un collega ferito e nello stesso tempo sparare con una sola mano, oppure colpire i bersagli solo dopo aver provveduto ad ammanettare un altro manichino. Tra le specialità non è mancato il percorso di tiro a bersagli mobili, indossando il giubbotto antiproiettile, che con il caldo che ha caratterizzato la giornata gara ha comportato una difficoltà in più a tutti i partecipanti.Grande soddisfazione per la squadra “POLIZIA LOCALE RIVIERA ADRIATICA" composta dagli agenti scelti CORBELLI MARCO e ALBANO WILLIAM appartenenti al Gruppo Sportivo della Polizia Municipale di Riccione e l’assistente capo PERRA GIUSEPPE e l’agente scelto LEONI MATTIA del Gruppo Sportivo della Polizia Municipale di Rimini, che al termine delle sei prove previste, si è aggiudicata il PRIMO posto nella classifica a squadre, laureandosi campione Italiano 2017.

**************

Il GSPM (Gruppo Sportivo Polizia Municipale) di Riccione ha partecipato al campionato nazionale di pallavolo mista riservata agli agenti di polizia, svoltosi a Pesaro il primo weekend di maggio. Il movimento, tra i più vivaci e partecipati del panorama nazionale ASPMI, conta ogni anno circa 120 partecipanti, caratterizzati da grande coesione e spirito di aggregazione. La squadra riccionese, composta da agenti provenienti da vari comandi della Romagna, concludeva il girone di apertura al secondo posto, sconfitta dalla sola Firenze. La semifinale riproponeva la sfida della finale dello scorso anno, tenutosi proprio a Riccione, contro Pogliano Milanese, che nel 2016 valse una sconfitta e il secondo posto alla nostra compagine. Quest’anno, dopo un primo set senza storia a favore dei ghisa lombardi, Riccione reagiva pareggiando il conto e obbligando i campioni in carica al tie-break 19-17 il punteggio finale, che portava la squadra di Riccione alla finalissima. Contro Firenze dopo un primo set vinto ai vantaggi, Riccione perdeva smalto, mancando di lucidità nei momento decisivi di una gara troppo tirata per le concessioni. I toscani si sono così laureati campioni d’Italia per la quinta volta, lasciando ai nostri agenti l’ennesimo secondo posto (..e sono 4!), a fronte di un solo titolo, conseguito nel 2010.

 

Condividi: