test

Voce23

Il Novelli per i giovani: studenti a teatro, bonus cultura e Cultcard

RIMINI - Nel mese di novembre aprirà la stagione 2017-2018 del teatro Novelli di Rimini. Da sabato 21 ottobre sarà possibile sottoscrivere
Rimini, rapina in pieno giorno alla gioielleria Marchini, proprietario colpito con un martello

RIMINI - Sono quattro le rapine subite dalla gioielleria Marchini di Marina Centro, Rimini, dal 2011 ad oggi. L'ultima
Bellaria Igea Marina, ispettore della municipale si suicida: era indagato per abuso d'ufficio

BELLARIA IGEA MARINA - L'ispettore della polizia municipale di Bellaria Igea Marina, Attilio Sebastiani, si è
Fondazione E-R per le vittime dei reati, aiuto per il ragazzo nigeriano aggredito a Rimini a marzo

RIMINI - Lo scorso 22 marzo, un giovane nigeriano di 25 anni richiedente asilo fu aggredito e investito da una persona,
Rimini, vandali danno fuoco a un parco giochi in via Aldo Moro

RIMINI - Strutture pubbliche ancora una volta nel mirino dei vandali. A Rimini sembra non esserci fine alle bravate degli idioti, che ancora una volta
Unioncamere: l'Emilia Romagna è la prima regione per crescita del PIL nel 2017

L’edizione di ottobre degli Scenari per le economie locali di Prometeia, analizzati da Unioncamere regionale, rivede ulteriormente
Il "Bulli" Volkswagen di Stefano Biotti, esposto a San Marino da Reggini Auto

SAN MARINO -  Continuano le sorprese per gli amanti delle Volkswagen storiche da Reggini Auto. Dopo il Maggiolino datato 1951, che
Otto atleti del Mondosquash Riccione ai tornei Città d'Italia: gare al via sabato

RICCIONE - Cresce l'attesa nel mondo dello squash per il primo doppio appuntamento ai tornei "Città d'Italia"
Santarcangelo, due incontri per ricordare Dario Fo a un anno dalla scomparsa

SANTARCANGELO - Sabato 21 e 28 ottobre, alle 17,15, la biblioteca Baldini di Santarcangelo organizza due incontri per ricordare Dario Fo,
Bologna, rinvenuta una bomba d'aereo americana da 100 libbre: domenica verrà fatta brillare

BOLOGNA - Domenica 22 ottobre è il giorno designato per il disinnesco e il brillamento della bomba d'aereo da
Arrestati due cugini albanesi, ladri seriali: decine di furti tra Rimini, Pesaro e Riccione

PESARO - Sono stati individuati e arrestati dai carabinieri di Pesaro i due giovani cugini albanesi che, dal 2015 ad oggi,
Armoniosamente, il programma della Sagra Musicale Malatestiana per i più piccoli

RIMINI - La 68 esima Sagra Musicale Malatestiana dedica una speciale programmazione alle nuove leve di pubblico con "Armoniosamente",
"Giornata europea contro la tratta": domani in Italia voleranno palloncini

RIMINI - Anche la città di Rimini parteciperà all'iniziativa solidale organizzata per mercoledì 18 ottobre in occasione
Il tribunale di Rimini sceglie il rito abbreviato per Guerlin Butungu: processo a novembre

RIMINI - Questa mattina è ripreso davanti al Tribunale collegiale di Rimini il processo a Guerlin Butungu, il 20 enne
Ancora in campo il Rimini F.C., domani la sfida di campionato contro la Vigor Carpaneto

RIMINI - Dopo la meritata vittoria di domenica scorsa del Rimini F.C. contro la capolista Villabiagio, i ragazzi di mister Muccioli
Il Novelli per i giovani: studenti a teatro, bonus cultura e Cultcard

RIMINI - Nel mese di novembre aprirà la stagione 2017-2018 del teatro Novelli di Rimini. Da sabato 21 ottobre sarà possibile sottoscrivere o rinnovare gli abbonamenti. Per i giovani studenti dei licei e degli istituti superiori e per gli universitari del Campus di Rimini, sono previste delle agevolazioni per poter assistere agli spettacoli. La stagione infatti ripropone la promozione Studenti a teatro: la formula prevede la possibilità di assistere a 6 spettacoli selezionati (Caren K., Le relazioni pericolose, Un borghese piccolo piccolo, Copenhagen, Questi fantasmi, Bull) al prezzo di 50 euro. Gli studenti delle superiori interessati dovranno comunicarlo al docente di riferimento per il progetto teatro nominato dalla scuola, a cui spetta il compito di raccogliere tutte le adesioni entro sabato 3 novembre. Gli universitari invece potranno presentarsi direttamente al botteghino del Teatro Novelli entro mercoledì 22 novembre. Sono previste inoltre riduzioni anche per i singoli spettacoli.

I 18enni potranno invece usufruire del “Bonus cultura”, il bonus di 500 euro che il governo riserva ai nati nel 1999 e valido per l'acquisto di abbonamenti e biglietti teatrali. Per gli under 29 inoltre c’è la Cultcard, un ‘pass’ che prevede formule ed agevolazioni pensate appositamente per chi ha meno di 29 anni e che può essere acquistato alla biglietteria del Teatro Novelli al costo di 7 euro, con rinnovo annuale a 5 euro.

 

 



Rimini, rapina in pieno giorno alla gioielleria Marchini, proprietario colpito con un martello

RIMINI - Sono quattro le rapine subite dalla gioielleria Marchini di Marina Centro, Rimini, dal 2011 ad oggi. L'ultima proprio questa mattina, quando un uomo, con il volto parzialmente coperto, è entrato nel negozio brandendo un martello, con il quale ha subito aggredito il proprietario, colpendolo alla testa. L'uomo ha poi tentato di afferrare quanti più gioielli poteva, ma il proprietario, nonostante le ferite sanguinanti, è riuscito a mettere in fuga il rapinatore prima che potesse impossessarsi dei preziosi. 

Il proprietario ha poi dato l'allarme. Sul posto sono intervenuti polizia e carabinieri, oltre che il personale del 118. Il proprietario della gioielleria è stato trasportato al pronto soccorso dell'ospedale di Rimini in condizioni non gravissime. Le indagini per rintracciare il responsabile sono partite, la polizia ha acquisito i filmati delle telecamere a circuito chiuso della zona. Il rapinatore indossava giacca e cravatta e sulla testa portava una cuffia per mascherare i capelli e sembrare calvo.

Una dichiarazione di solidarietà è poi giunta al titolare della gioielleria Marchini dai presidenti di Confcommercio (Gianni Indino) e Federpreziosi (Onelio Banchetti) della provincia di Rimini.

“Siamo vicini a Marchini in questo momento difficile, in cui è stato vittima di un ennesimo reato violento durante l’esercizio della propria attività", ha commentato Onelio Banchetti. "Un fatto avvenuto in pieno giorno, che fa capire una volta di più come le telecamere di videosorveglianza interne ai negozi non siano sufficienti a fare da deterrente ai rapinatori. Gente senza scrupoli e senza niente da perdere non ha paura di essere vista in faccia. Siamo consapevoli che le forze dell’ordine facciano del loro meglio e anche di più, ma come commercianti vorremmo più tutele e più pattuglie fisse su tutto il territorio”.

“Esprimo senso di vicinanza all’amico Marchini per questo grave episodio di cui è stato vittima. Mi auguro di poterlo incontrare molto presto sul posto di lavoro per discutere, anche in maniera vivace, delle problematiche di Marina Centro. Detto questo, il problema della sicurezza sul nostro territorio sta diventando un’emergenza. Sono cose che sappiano noi, sa l’amministrazione e conoscono le forze dell’ordine. Ma come venire fuori da questa spirale senza le necessarie risorse? Si può fare ben poco. Uomini e donne dei vari corpi sono sotto pressione, lavorano senza soste e a ritmi serratissimi, facendo straordinari che difficilmente vengono retribuiti, con mezzi scarsi e in stato non certo ottimale. E’ un panorama desolante. Dobbiamo batterci tutti insieme, indistintamente, per sensibilizzare il governo e il ministero degli Interni a riconsiderare Rimini, attribuendo alla città mezzi, uomini e risorse economiche per fare fronte a questa emergenza”.



Bellaria Igea Marina, ispettore della municipale si suicida: era indagato per abuso d'ufficio

BELLARIA IGEA MARINA - L'ispettore della polizia municipale di Bellaria Igea Marina, Attilio Sebastiani, si è suicidato questa mattina con un colpo di pistola nel suo ufficio. I motivi del gesto non sono chiari, ma l'uomo era stato convocato dal giudice del tribunale di Rimini per le indagini preliminari di un'inchiesta della Guardia di Finanza sull'assenteismo, nella quale l'ispettore era coinvolto e indagato per abuso d'ufficio. All'incontro in aula con il giudice e il suo avvocato, l'ispettore non si è presentato. Il comando della polizia municipale di Bellaria è stato immediatamente contattato. Sebastiani doveva essere interrogato dal gip, che avrebbe dovuto decidere se sospenderlo dal lavoro. Forse questa prospettiva ha spinto l'uomo al suicidio.



Fondazione E-R per le vittime dei reati, aiuto per il ragazzo nigeriano aggredito a Rimini a marzo

RIMINI - Lo scorso 22 marzo, un giovane nigeriano di 25 anni richiedente asilo fu aggredito e investito da una persona, che nell'atto violento non aveva mancato di insultarlo con parole razziste. Emmanuel, questo il nome del ragazzo, fu ricoverato al reparto di rianimazione dell’Ospedale Infermi di Rimini in condizioni gravissime. Solo dopo venti giorni la prognosi riservata fu sciolta. Gli venne rilasciato un permesso di soggiorno di sei mesi dal Questore di Rimini per motivi umanitari e, grazie ai servizi sociali, fu trasferito in una struttura abitativa specializzata, per cominciare il percorso di riabilitazione

A seguito dell'aggressione, il sindaco di Rimini Andrea Gnassi fece richiesta alla Fondazione emiliano-romagnola per le vittime dei reati per ottenere un risarcimento in favore di Emmanuel. Nei giorni scorsi è arrivata la decisione: “Gentile signor Sindaco, desidero informarla che la Fondazione emiliano-romagnola per le vittime dei reati ha assunto la decisione di accogliere la vostra richiesta di un sostegno per il signor Emmanuel Nnamani”, scrive il direttore della Fondazione Elena Buccoliero. Al servizio sociale che sta seguendo Emmanuel, la fondazione donerà 7.500 euro utili nel sostenerlo e nel seguirlo nel suo progetto di vita, dall’apprendimento della lingua italiana al percorso psicologico, all’inserimento sociale e lavorativo.

“Dopo l’aggressione subìta, la comunità riminese si è stretta intorno a Emmanuel, mostrandogli una vicinanza non di facciata, ma reale e sentita", sottolinea il vicesindaco Gloria Lisi. "Ringrazio la Fondazione Vittime dei reati per la sensibilità e l’attenzione dimostrata anche in questo caso e per aver accolto la richiesta di contributo per consentire al ragazzo di lasciarsi definitivamente alle spalle questa terribile esperienza e soprattutto dandogli la possibilità di costruirsi un futuro. Ringrazio anche gli operatori che stanno seguendo il percorso riabilitativo di Emmanuel e che continueranno ad affiancarlo per cercare di far sì che possa essere pienamente integrato nel nostro tessuto sociale”.



Rimini, vandali danno fuoco a un parco giochi in via Aldo Moro

RIMINI - Strutture pubbliche ancora una volta nel mirino dei vandali. A Rimini sembra non esserci fine alle bravate degli idioti, che ancora una volta hanno vandalizzato una struttura pubblica senza motivo, di notte, quando nessuno può vederli. Questa volta è successo nella notte tra martedì e mercoledì, quando nel parco di via Aldo Moro alcuni vandali hanno dato fuoco al parco giochi per bambini. Sul posto sono accorsi i vigili del fuoco per spegnere l'incendio e hanno rinvenuto tracce riconducibili a un atto doloso: i vandali hanno infatti cosparso di liquido infiammabile lo scivolo e lo hanno incendiato. Sul posto sono poi intervenuti i carabinieri. La struttura è rimasta gravemente danneggiata.



Unioncamere: l'Emilia Romagna è la prima regione per crescita del PIL nel 2017

L’edizione di ottobre degli Scenari per le economie locali di Prometeia, analizzati da Unioncamere regionale, rivede ulteriormente al rialzo la crescita del PIL dell’Emilia-Romagna nel 2017, che dovrebbe raggiungere l’1,7 per cento, una stima superiore all’1,4 per cento previsto a livello nazionale. 

IL PIL - L’Emilia-Romagna si conferma dunque la prima regione italiana per ritmo di crescita nel 2017, insieme alla Lombardia. Secondo il Rapporto di previsione di Prometeia, nel 2017 l’incremento del prodotto mondiale dovrebbe salire al 3,5 per cento, grazie all’accelerazione delle economie emergenti (+4,5 per cento) e dell’area dell’euro (+2,2 per cento). In Emilia-Romagna peraltro, rallenta la crescita dei consumi (+1,6 per cento). A trainare la domanda interna sono gli investimenti fissi lordi (+3,1 per cento) e l’aumento delle esportazioni (+2,9 per cento).

I SETTORI - Nel 2017 il valore aggiunto regionale sarà trainato dalla discreta ripresa del settore industriale (+1,9 per cento), da quella moderata del settore dei servizi (+1,6 per cento) e da contenuta risalita delle costruzioni (+0,8 per cento). Le attese per il 2018 indicano un’accelerazione nelle costruzioni (+2,6 per cento) e nell’industria (+2,3 per cento) a fronte di un rallentamento nei servizi (+1,1 per cento).

IL MERCATO DEL LAVORO - Nel 2017 la crescita degli occupati (+1,4 per cento) supera ampiamente quella delle forze lavoro (+0,2 per cento), quest’ultima allineata a quella della popolazione. Stabile il tasso di attività, aumenta quello di occupazione, che sale al 45,0 per cento, mentre si riduce decisamente la disoccupazione (5,9 per cento). Le indicazioni per il 2018 prospettano una crescita delle forze di lavoro e degli occupati più allineate tra loro, con una più contenuta riduzione della disoccupazione (5,6 per cento).



Il "Bulli" Volkswagen di Stefano Biotti, esposto a San Marino da Reggini Auto

SAN MARINO -  Continuano le sorprese per gli amanti delle Volkswagen storiche da Reggini Auto. Dopo il Maggiolino datato 1951, che ha riscosso grande successo, Reggini porta in scena nella sua concessionaria di San Marino il ‘Bulli’, pullmino che ha segnato un’intera generazione, quella dei figli dei fiori che si riconosceva nello slogan Peace and Love. Un omaggio che Reggini Auto, attraverso la collaborazione con Stefano Biotti, fa al Bulli, che proprio nel 2017 festeggia i 70 anni dalla sua prima uscita sul mercato.

Il Bulli, in esposizione da oggi nello showroom di San Marino, è datato 1965 e ha una lunga storia da raccontare. Inizialmente fu utilizzato da un parroco, venne successivamente adibito a legnaia in un’aia dell’entroterra romagnolo, dove rimase per 25 anni. Scoperto casualmente da Loris e Roberto Lunedei, che lo presero in carico e avviarono gli interventi di restauro interrotti per seguire altri progetti, fu rilevato nel 2014 fa dallo stesso Stefano Biotti, che è riuscito a portare a termine i lavori a luglio di quest’anno.

“Non ho cambiato nulla rispetto all’originale, è fatto com’è uscito dalla fabbrica a parte i finestrini modello safari che all’epoca erano un optional” dichiara Stefano Biotti, il collezionista monomarca i cui sei mezzi Volkswagen saranno di volta in volta esposti da Reggini Auto.

 



Otto atleti del Mondosquash Riccione ai tornei Città d'Italia: gare al via sabato

RICCIONE - Cresce l'attesa nel mondo dello squash per il primo doppio appuntamento ai tornei "Città d'Italia" femminile e maschile in programma il 21 e il 22 ottobre a Carrè (Vicenza) e Padova. I portabaniera del Mondosquash Riccione verranno messi alla prova per testare le loro condizioni dopo la faticosa preparazione atletica. Le due competizioni sono valide per la classifica mondiale.

Nella categoria femminile riflettori puntati sulla testa di serie numero quattro Eleonora Magnani, che parteciperà assieme a Paola Moretti e Gabriella Cioce. L'ultima citata, classe '90, è una nuova recluta per il Mondosquash: giocatrice venezuelana residente in Belgio con passaporto italiano. Alte le aspettative per le atlete del Mondosquash, ma attenzione alla favoritissima serba Jelena Dutina.

Per la categoria maschile invece saranno Luca Brezza, Gianluca Poggiali e Federico Morganti a rappresentare la squadra di Riccione: dovranno partire dalle fasi di qualificazione, ma con le loro qualità potranno ambire ad un ottimo piazzamento. Già nel tabellone degli ottavi invece Oliviero Ventrice e Alberto Matteazzi. Anche in questo caso, ci si aspetta molto dai giovani atleti del Mondosquash, ma occhio al candidato numero uno alla vittoria, il campione italiano in carica Yuri Farneti (Torino Squah Zone).



Santarcangelo, due incontri per ricordare Dario Fo a un anno dalla scomparsa

SANTARCANGELO - Sabato 21 e 28 ottobre, alle 17,15, la biblioteca Baldini di Santarcangelo organizza due incontri per ricordare Dario Fo, a un anno dalla sua scomparsa, attraverso le letture sceniche di Angelo Trezza. Tra le pubblicazioni di Trezza infatti figurano anche i volumi “Dario Fo. Una drammaturgia a parte” e “Storia del teatro. Un racconto”.

Angelo Trezza introduce con queste parole la figura di Dario Fo: “Dalle suggestioni e le fantasie delle storie dei fabulatori delle sue valli, da cui attingerà indicazioni tanto preziose per animare la sua tecnica affabulatoria così originale, assimilandone le capacità mimiche e le intonazioni vocaliche dalla cifra ormai inconfondibile, Fo ci dà una fitta rete di riferimenti utili per costruire una vera e propria teoria del dramma, perché illustra i 'principi', i processi di costruzione, da cui si sviluppa il suo lavoro, descrivendo il modus operandi della sua arte, che nasce dall'esigenza di non considerare mai una commedia come 'conclusa, ma sempre aperta ai fatti della cronaca e dunque continuamente situazionabile, adattabile a differenti contesti di pubblico e a diverse circostanze di tempo e luogo (dalla Cina, agli Stati Uniti d’America). Del teatro politico, di 'controinformazione' legato alla cronaca e alla critica sociale Dario Fo è diventato così l'archetipo, inaugurando un teatro definito giustamente 'civile', che ha avuto il suo primo atto di nascita proprio con la codificazione dell’affabulazione narrativa. Quell’affabulazione che Fo ha imparato assimilando la lezione dei giullari, le tecniche dei narratori medievali, le melodie dei canti popolari, la cultura sommersa di Ruzzante e della Commedia dell'Arte, che gli ha permesso di dar vita al testo cardine della sua drammaturgia, Mistero Buffo, una giullarata popolare rappresentata per la prima volta nell'ottobre del '69, che ha fatto conoscere al grande pubblico il grammelot, la funambolica lingua, nata dalla contaminazione pluridialettale, dall'espressionismo grottesco delle sue intonazioni vocaliche e gestuali, diventata ormai di grande risonanza, soprattutto per la potenza della sua mimica di universale comprensione. Fin dai primi secoli dopo Cristo il popolo si divertiva, e non era solo un divertimento, a muovere, a giocare, come si diceva, spettacoli in forma ironico - grottesca, proprio perché per il popolo il teatro grottesco è sempre stato il mezzo primo d'espressione, di comunicazione, ma anche di provocazione e di agitazione delle idee. Il teatro era il giornale parlato e drammatizzato del popolo”.



Bologna, rinvenuta una bomba d'aereo americana da 100 libbre: domenica verrà fatta brillare

BOLOGNA - Domenica 22 ottobre è il giorno designato per il disinnesco e il brillamento della bomba d'aereo da 100 libbre, rinvenuta per caso in via dell'Arcoveggio, a Bologna, nella zona retrostante il centro sportivo. L'ordigno, di fabbricazione americana risalente alla seconda guerra mondiale, ha un peso notevole, è munito di doppia spoletta armata (quindi innescabile) e deteriorata. Il raggio di sicurezza stabilito è di 100 metri, per via del potenziale esplosivo non indifferente. Domenica quindi, gli artificieri dell'Esercito del Reggimento Genio Ferrovieri preleveranno l'ordigno e lo faranno poi brillare in una zona sicura; il tempo necessario per le operazioni sarà di circa un'ora e inizieranno alle ore 8.

Le disposizioni per la sicurezza emanate dal comune riguardano via Arcoveggio, dal civico 49 al 66, dove sarà in vigore il divieto di sosta e il divieto di transito veicolare e pedonale dall'inizio delle operazioni di bonifica. La tangenziale, che scorre proprio di fianco al luogo del ritrovamento dell'ordigno, verrà chiusa dalle 8 del mattino, con uscita obbligatoria alla 5 "Lame", in direzione sud. Per il traffico verso nord, l'uscita obbligatoria sarà la 6 "Corticella".

Adottate misure di sicurezza anche per il traffico sull'autostrada A14: non sono previste uscite obbligatorie, bensì delle "safety car" che accompagneranno i veicoli in corrispondenza del km 10 per la direzione sud e del km 14 per la direzione nord. In pratica, le auto verranno costrette a procedere a velocità molto ridotta, fino a fermarsi se necessario, per il tempo necessario allo svolgersi delle operazioni.

Per quanto riguarda l'aeroporto Marconi, decolli e atterraggi saranno limitati per ragioni di sicurezza nella fascia oraria tra le 8 e le 9.30.



Arrestati due cugini albanesi, ladri seriali: decine di furti tra Rimini, Pesaro e Riccione

PESARO - Sono stati individuati e arrestati dai carabinieri di Pesaro i due giovani cugini albanesi che, dal 2015 ad oggi, hanno compiuto decine di furti in appartamento tra Pesaro, Rimini e Riccione. I due cugini, uno di 25 anni l'altro di 22, incensurati, agivano di notte: utilizzavano un trapano a mano per fare un foro nelle tapparelle e nei vetri delle finestre, poi aprivano le maniglie grazie a un ferro ricurvo che inserivano nel buco ed entravano in casa. Ogni volta rubavano oro, soldi, vestiti e bancomat, riuscendo spesso a trovare anche il codice pin di quest'ultimo e a prelevare denaro allo sportello. La refurtiva - tra i 1500 e i 2000 euro per ogni colpo - veniva poi spedita in Albania. Nel quartiere pesarese di Villa Fastiggi, la zona più battuta dai due ladri seriali, hanno portato a termine 30 furti. Per fortuna ora i carabinieri sono riusciti ad arrestare entrambi. Il primo ad essere stato preso è il 25 enne, fermato da una pattuglia in borghese mentre prelevava soldi allo sportello con un bancomat appena rubato; nel suo appartamento sono stati poi trovati gli elementi necessari per risalire agli altri furti. Il più giovane dei due è stato invece fermato ad Ancona, su un traghetto pronto a salpare per l'Albania. Il giovane si era nascosto in un tir, ma a pochi minuti dalla partenza della nave, sentendosi ormai al sicuro, è uscito per andare al bar, dove ha trovato i carabinieri pronti ad arrestarlo.



Armoniosamente, il programma della Sagra Musicale Malatestiana per i più piccoli

RIMINI - La 68 esima Sagra Musicale Malatestiana dedica una speciale programmazione alle nuove leve di pubblico con "Armoniosamente", progetto dedicato all’educazione musicale di piccoli e piccolissimi che anche quest'anno prevede un calendario ricco di appuntamenti stimolanti, in grado di accendere la fantasia e l’attenzione dei più giovani.

Domenica 22 ottobre (ore 17) “Armoniosamente” propone un’inedita versione di Storia del soldato (Histoire du Soldat) di Igor Stravinskij con testo di Charles Ferdinand Ramuz, che sarà eseguito al Teatro degli Atti dal Rimini Classica Ensemble. La direzione è affidata a Noris Borgogelli, narratore di un racconto in musica che sarà accompagnato dalle immagini realizzate dai bambini che hanno partecipato al laboratorio di preparazione all’ascolto condotto dall’illustratrice Marianna Balducci.



"Giornata europea contro la tratta": domani in Italia voleranno palloncini

RIMINI - Anche la città di Rimini parteciperà all'iniziativa solidale organizzata per mercoledì 18 ottobre in occasione dell'undicesima "Giornata europea contro la tratta". In molte città italiane verranno fatti volare in aria dei palloncini, come simbolo del sogno di libertà per i bambini, per le donne e per gli uomini che vengono sfruttati. A Rimini l’appuntamento è in via Mameli, davanti alla sede della Croce Rossa Italiana, alle 12.15.

La tratta di esseri umani è una violazione dei diritti umani: l'individuo viene mercificato e la sua dignità annichilita. La tratta coinvolge persone di varie nazionalità, assoggettate a diverse tipologie di sfruttamento (sessuale, lavorativo, accattonaggio), a volte facilmente individuabili, altre ben celate al fine di non essere comprese e contrastate. Secondo le stime dell'Organizzazione Internazionale del Lavoro, all'interno dell'Unione Europea la tratta di esseri umani coinvolge circa un milione di persone. La giornata europea contro la tratta nasce per sensibilizzare l'opinione pubblica proprio su questo tema, poiché l‘Italia è uno dei paesi europei maggiormente interessati dal fenomeno. Il nostro paese si è dotato di un sistema di interventi all’avanguardia in Europa e nel mondo, per poter contrastare le organizzazioni criminali e garantire un'adeguata protezione alle persone trafficate.

Nessuno può essere tenuto in condizioni di schiavitù o servitù. Nessuno può essere costretto a compiere un lavoro forzato o obbligatorio. E’ proibita la tratta di esseri umani.

(Carta dei diritti fondamentali dell'UE, Articolo 4)

La Repubblica riconosce e garantisce i diritti inviolabili dell’uomo.

(Costituzione Italiana, Articolo 2)



Il tribunale di Rimini sceglie il rito abbreviato per Guerlin Butungu: processo a novembre

RIMINI - Questa mattina è ripreso davanti al Tribunale collegiale di Rimini il processo a Guerlin Butungu, il 20 enne congolese accusato degli stupri commessi assieme ad altri 3 complici minorenni nella notte tra il 25 e il 26 agosto scorso a Miramare. All'ingresso del tribunale era presente un gruppo di cittadini del Movimento dalla parte delle donne e delle Vittime, il quale ha affisso sulla cancellata dell'edificio uno striscione recante la scritta "giustizia per le vittime". La polizia ha anche identificato alcuni attivisti presenti nella struttura, uno dei quali, all'ingresso di Butungu nell'aula, si è alzato gridando: "assassino, massimo della pena!". L'udienza di questa mattina è servita alla Corte per riunirsi, esaminare gli ultimi documenti presentati dalla Procura della Repubblica e decidere quale rito utilizzare per giungere alla sentenza sul caso Butungu.

Alla fine, si opterà per un rito abbreviato allo stato degli atti, con sei parti civili ammesse. Il processo proseguirà il 10 novembre. Il Tribunale collegiale, presieduto dal giudice Silvia Corinaldesi, ha così accolto la richiesta della difesa di procedere per tutti i capi di imputazione, per evitare al congolese una doppia condanna.



Ancora in campo il Rimini F.C., domani la sfida di campionato contro la Vigor Carpaneto

RIMINI - Dopo la meritata vittoria di domenica scorsa del Rimini F.C. contro la capolista Villabiagio, i ragazzi di mister Muccioli sono già chiamati a tornare sul rettangolo di gioco per continuare a inseguire la vetta, ora distante 3 punti. Domani infatti i biancorossi scenderanno in campo al Romeo Neri contro la Vigor Carpaneto, fischio d'inizio ore 15. Gli avversari occupano attualmente la 17 esima posizione, hanno collezionato 7 punti in 8 partite, ma nonostante ciò mister Muccioli mette subito le cose in chiaro, invitando alla massima concentrazione“Se pensassi che la nostra voglia e la nostra tensione scemassero in virtù dei punti dell’avversario vorrebbe dire che non avrei una grande considerazione dei miei ragazzi. Affrontiamo un Carpaneto che sta attraversando un momento di difficoltà, non dimentichiamo però che si tratta di una squadra che era stata inserita tra le possibili protagoniste del campionato. Sono convinto che non sia possibile avere cali di attenzione per il fatto che affrontiamo un avversario che ha qualche punto in meno di noi anziché qualcuno in più”.​ Poi continua, spronando i suoi per non perdere altri punti in casa: “Loro giocano con un 4-3-3, noi non ci snatureremo anche perché giochiamo in casa dove abbiamo lasciato per strada qualche punto pesante. Abbiamo il dovere di fare la prestazione per recuperare i punti persi sul nostro campo, non vogliamo che questo accada più”.

La vittoria di domenica scorsa contro il Villabiagio ha un retrogusto amaro, poiché il Rimini ha subito un altro gol nei minuti di recupero del secondo tempo, a partita ormai conclusa. Su 9 gol totali subiti in queste prime 8 partite, ben 4 sono arrivati al minuto 90', un dato che infastidisce tanto i tifosi quanto l'allenatore, che commenta così il secondo (seppur inutile al fine del risultato) gol del Villabiagio: “Mi ha dato molto fastidio specie per il fatto, proprio come accaduto la domenica precedente, che durante i 90’ non avevamo mai sofferto questo tipo di situazioni. Sia pure contro una squadra fisica, i ragazzi erano stati bravissimi, non avevano concesso nulla. Diciamo che nella fase finale, quando saltano tutti gli schemi e gli avversari si riversano in avanti, dobbiamo metterci qualcosa in più in termini di cattiveria, di concentrazione e determinazione. Proprio per il fatto che durante tutta la gara abbiamo dimostrato di saper gestire al meglio queste situazioni non dobbiamo temere un corner o un calcio d’angolo nel finale. Occorre essere concentrati fino all’ultimo secondo e lottare in tutti i modi affinché tali situazioni negative non si verifichino più”.​