Cronaca

SPARI CONTRO CASA E AUTO DI UN COMMERCIALISTA: ARRESTATO OPERAIO DI 51 ANNI

Nell’ambito delle attività investigative svolte dalla Squadra Mobile in merito ai colpi di arma da fuoco esplosi nel corso della notte del 27 aprile c.a. all’indirizzo dell’abitazione e dell’autovettura di un professionista riminese –commercialista – la Procura della Repubblica di Rimini che coordina le indagini ha delegato alcune perquisizioni domiciliari finalizzate al rinvenimento dell’arma utilizzata. Nel corso di una di queste perquisizioni, eseguita in via Padre Igino Lega nei confronti di un pregiudicato di origine siciliana, M.R., 51 enne residente a Rimini, la Squadra Mobile ha rinvenuto una pistola di fabbricazione belga, marca LEPAGE, calibro 7,65 con colpo in canna e altre due cartucce nel caricatore. L’arma, accuratamente nascosta nel garage pertinente all’abitazione del 51 enne, presenta la matricola abrasa. L’uomo, un operaio con precedenti penali per rapina a mano armata, sequestra di persona e porto abusivo di armi da fuoco, e stato tratto in arresto ed associato alia Casa Circondariale di Rimini su disposizione della locale Procura della Repubblica immediatamente informata del ritrovamento dell’arma. La pistola potrebbe essere stata usata durante la notte del 27 aprile scorso in occasione dei colpi esplosi all’indirizzo dell’abitazione e dell’autovettura del commercialista. Nella circostanza, la Polizia Scientifica, dopo i rilievi del caso, sequestra 4 bossoli proprio calibro 7,65. Sul punto verranno svolti approfonditi accertamenti balistici a cura del Gabinetto Regionale di Bologna cui saranno delegati dalla locale Procura della Repubblica che segue il caso con il Pubblico Ministero Dr. Luigi Sgambati. Sono in corso indagini per stabilire in che modo l’arrestato sia entrato in possesso della pistola e per quale motivo la detenesse.

Condividi: