slider

Eventi 18/09/2018   10:32

Dialoghi e spettacoli su disabilità ed emancipazione

Un Evento organizzato dal Comune di Rimini e dall’OnG riminese EducAid che ha come tema i diritti delle persone con disabilità.

Martedì 18 settembre alle 17 al Chiostro della Biblioteca Gambalunga si comincia con un incontro con due figure autorevoli del movimento per i diritti delle persone con disabilità: Giampiero Griffo (RIDS - Rete Italiana Disabilità e Sviluppo) e Rita Barbuto (DPI - Disable People’s International Italia) che, introdotte dal vicesindaco Gloria Lisi, interverranno sul tema “Disabilità ed Emancipazione”. In serata al Teatro degli Atti in programma lo spettacolo di narrazione di Roberto Mercadini ad ingresso libero. L’artista che, con oltre 150 date all’anno, porta in giro per l'Italia i suoi monologhi poetici su temi che spaziano dalla Bibbia ebraica all’origine della filosofia, dall’evoluzionismo alla felicità, proporrà per l’occasione il suo lavoro “Diversamente disabili”. 
 

Il programma della giornata nel dettaglio:
ore 17.00 Chiostro Biblioteca Gambalunga
“Disabilità ed emancipazione” intervengono: Gloria Lisi Vice Sindaco Comune di Rimini; Rita Barbuto DPI - Disable People’s International Italia; Giampiero Griffo RIDS - Rete Italiana Disabilità e Sviluppo; Riccardo Sirri EducAid
ore 18.30 Galleria dell'Immagine, Palazzo Gambalunga
Visita guidata alla mostra “I am a woman. No more and no less”
ore 19.30 Chiostro Biblioteca Gambalunga
Aperitivo a base di specialità palestinesi
ore 21.00 Teatro degli Atti, via Cairoli
Roberto Mercadini in “Diversamente disabili” ingresso libero fino ad esaurimento posti.

Sofia Longo

 

Eventi 17/09/2018   17:06

Antonio Ligabue "L'uomo, il pittore"

L'Assessorato alla cultura presenta una mostra monografica su Antonio Ligabue a cura di Francesca Villanti e Francesco Negri, con l’organizzazione generale di C.o.r. Creare organizzare realizzare e in collaborazione con la Fondazione Museo Antonio Ligabue e il Comune di Gualtieri (RE).

La mostra di terrà dal 22 settembre al 17 febbraio presso i Musei civici Eremitani a Padova.

In esposizione più di sessanta dipinti, dieci opere su carta e sette sculture; il percorso della mostra sarà diviso per temi principali entro i quali si svilupperà l'universo creativo dell'artista come, il rapporto con l'autoritratto, gli animali selvaggi, il lavoro nei campi, ecc..

Visibili inoltre circa una quarantina di documenti originali, dedicati alla vicenda biografica di antonio Ligabue. Inoltre, accompagna la mostra un catalogo Skira con testi di Sergio Negri, Giuseppe Amadei e Massimo Scanarini.

Sofia Longo

 

News 17/09/2018   16:50

Giardini d'Autore, rifiorisce alla Corte di Sigismondo Malatesta

Dal 21 al 23 settembre Giardini d'Autore, con i migliori vivaisti italiani, farà fiorire Castel Sismondo, residenza del grande mecenate Sigismondo Pandolfo Malatesta, e la nuova Piazza antistante al Teatro Galli.

I vivaisti esalteranno gli spazi esterni, il Cortile del Soccorso, circondato dalle imponenti mura del Palazzo; le magnifiche sale interne invece al primo piano dell Rocca, aperte per l'occasione, ospiteranno designer, performance artistiche e mostre dalle contaminazione contemporanee.

Per render omaggio a questo luogo infatti, per questo evento ariveranno progettisti e desiger per firmare tre giardini come omaggio alla città.

A piante, fiori, artigianato e design si andranno ad aggiungere molti appuntamenti che nel corso degli anni hanno trasformato Giardini d'Autore da una semplice mostra-mercato di eccellenza a una vera e propria festa dedicata alla bellezza e alla natura: momenti musicali, corsi, laboratori di decorazione e giardinaggio, presentazioni di libri e passeggiate culturali alla scoperta delle corti e dei giardini segreti del centro storico di Rimini.

INFO E PROGRAMMA:

VENERDI 21 SETTEMBRE

Ore 14:00 “Apertura Giardini d’Autore Autunno 2018″

Ore 15:00 “Botanical Pop” sessione di pittura botanica ad olio a cura di Giovanna Tiraferri Associazione Lablab. Massimo 6 partecipanti. Per iscrizione: associazione.lablab@gmail.com– 3393114793

Ore 15:30 “Il giardino accogliente: bug hotel e mangiatoie per gli uccelli” Il prof. Francisco Merli Panteghini, giardiniere bioetico, presenterà le linee guida su come arricchire di biodiversità il nostro giardino attirando insetti utili e uccelli. I partecipanti riceveranno dispensa illustrata. Per tutto il pomeriggio sarà possibile richiedere info utili sul giardinaggio naturale presso lo stand “Straverde” di Alberto Strapazzini – Giardinieri BioEtici, www.giardiniere.bio

Ore 15:30 Raccontami una storia… Visita guidata alla Corte di Sigismondo Pandolfo Malatesta” Nell’anno delle Celebrazioni Malatestiane incontro a cura di Elisa Tosi Brandi

Ore 16:00 “Lattapen” Laboratorio per la creazione e la preparazione di penne fatte artigianalmente (Colapen) con lattine riciclate e prova di scrittura a mano con il Mallo di Noce su carta paglia. Incontro a cura di Concetta Ferrario – Posti limitati su prenotazione concettaferrario@virgilio.it – Tel. 3917242433

Ore 17:00 Presentazione del libro “Con mano che vede – Disegnare per allestire” di Claudio Ballestracci. Ne parla l’autore con Frederic Barogi, architetto. A cura di Panozzo Editore Rimini.

Ore 17:30 ” Non v’è in natura nulla di più variabile dell’acconciatura di una dama a corte”L’arte e la fantasia di Meri de La Maison du Reflet sarà a disposizione delle dame presenti a Giardini d’Autore per creare splendide ed ecclettiche acconciature floreali – Su prenotazione, 10 posti disponibili: 0541.775862

Ore 18:00 “Dhalia: Le Parole per dirlo”. L’associazione fotografica t.club presenta il progetto Dahlia, Le parole per dirlo. Insieme alle rappresentanti del Punto Rosa di Santarcangelo di Romagna e la curatrice del progetto, Sabrina Suadoni.

Ore 18:30 “Note a corte”: Orange Jewish” Quartetto di musica Klezmer

Ore 18:30 – 20:00 “A piedi nudi nel giardino Castello” aperitivo a corte a cura di Quartopiano Suite Restaurant

SABATO 22 SETTEMBRE

Ore 9:30  Matinée in musica con Andrea Migliarini

 Ore 10:00 “Cavoli in giardino” Corso di giardinaggio sull’utilizzo dei cavoli ornamentali per colorare i giardini lungo tutto l’inverno. Incontro a cura di Vivai Fratelli Gramaglia. Presentazione della collezione di cavoli ornamentali.

Ore 11:00  “ Firma Botanica” Realizzazione di un segnalibro botanico personalizzato con le proprie iniziali Laboratorio creativo max 10 partecipanti – Iscrizione obbligatoria –concettaferrario@virgilio.it – Tel. 3917242433

Ore 12:00 “I Frutti Antichi alla corte dei Malatesta” Laboratorio di giardinaggio sulla cura e la manutenzione dei frutti antichi a cura di Vivai Belfiore

Ore 12:30 “Degustazioni botaniche” Laboratorio dedicato alle piante curiosi e commestibili, cura di Mondonatura Piante Innovative

Ore 13:00 “Brunch nel giardino di Corte” a cura di Quartopiano Suite Restaurant firmato dallo chef Silver Succi

Ore 14:30 “Local Natural Flower” Corso di composizione floreale a cura di Laura Vaccari Fiorificio

Ore 15:30 “ Ricami di frutta” Laboratorio di essiccazione di frutta e fiori per realizzare patterns vegetali di grande effetto e originalità. A cura di Giovanna Tiraferri Associazione Lablab. Massimo 12 partecipanti. Per iscrizione: associazione.lablab@gmail.com

Ore 15:30 “Secret Garden” con Discover Rimini “Alla scoperta dei giardini e delle corti segrete del centro storico di Rimini”. Passeggiata culturale dal Cortile ‘del soccorso’ a Castel Sismondo, per conoscere l’edificio che porta il nome del più celebre esponente della famiglia Malatesta, alle corti del centro Storico di Rimini: Il Giardino Lettimi e la magnifica Corte Guidi con la Cappella Petrangolini. A cura di Michela Cesarini, storica dell’arte. Su prenotazione costo: 8 euro a persona– 3337352877 – michela.cesarini@discoverrimini.it Posti limitati

Ore 16:30 “ Il potere terapeutico della natura. Dal Giardino al Green office” a cura di Marco Nieri, bioricercatore esperto in salute dell’habitat. Incontro dedicato alle nuove ricerche e applicazioni  sugli effetti terapeutici delle piante e degli alberi per aumentare il benessere ed eliminare lo stress.   info@archibio.it

Ore 17:00 ” Non v’è in natura nulla di più variabile dell’acconciatura di una dama a corte”L’arte e la fantasia di Meri de La Maison du Reflet sarà a disposizione delle dame presenti a Giardini d’Autore per creare splendide ed ecclettiche acconciature floreali – Su prenotazione, 10 posti disponibili: 0541.775862

Ore 17:00 Presentazione del libro “Sigismondo Pandolfo Malatesta – Signore di Rimini” di Manlio Masini. Ne parla il curatore con Elisa Tosi Brandi e Giovanni Rimondini, storici. A cura di Panozzo Editore Rimini.

Ore 18:00 “A piedi nudi nel giardino del Castello” aperitivo nel giardino di corte a cura di Quartopiano Suite Restaurant

 DOMENICA 23 SETTEMBRE

Ore 10:00 “L’orto si colora d’Autunno” Corso pratico sulla realizzazione dell’orto a cura di Alberto Strapazzini Stravede

Ore 10:30 Note al Castello – Matinèe in musica.  Il suono della fisarmonica di Diego Trivellini e del violino di Giulia Emma Tortorici condurranno il pubblico in un viaggio tra le musiche dei più grandi compositori del nostro tempo con un omaggio al grande Federico Fellini. 

Ore 10:30  ” Non v’è in natura nulla di più variabile dell’acconciatura di una dama a corte”L’arte e la fantasia di Meri de La Maison du Reflet sarà a disposizione delle dame presenti a Giardini d’Autore per creare splendide ed ecclettiche acconciature floreali – Su prenotazione, 10 posti disponibili: 0541.775862

Ore 11:00 Raccontami una storia… Visita guidata alla Corte di Sigismondo Pandolfo Malatesta” Nell’anno delle Celebrazioni Malatestiane incontro a cura di Elisa Tosi Brandi

Ore 11:30 “Il giardino dei bulbi” Corso pratico sulla scelta dei bulbi da piantare a settembre-ottobre per progettare splendide fioriture primaverili. Incontro a cura di Piero Minto Az. Agr. Raziel

Ore 12:00 “Tutti pazzi per le orchidee” Corso pratico sulla cura e la manutenzione delle orchidee. A cura di Michele Cesi Sei Cime d’Oro 

Ore 13:00 “Brunch nel giardino del Castello” a cura di Quartopiano Suite Restaurant – chef Silver Succi

Ore 14:30  “ Pop Color Garden” Laboratorio creativo di hand lettering per la creazione di un erbario di ispirazione pop. Prenotazione obbligatoria – max 10 partecipanti – Iscrizione obbligatoria – concettaferrario@virgilio.it – Tel. 3917242433

Ore 15:00 “ Nel giardino delle dalie” corso di giardinaggio sulla coltivazione delle dalie a cura di Floricoltura Fenix

Ore 15:30“Secret Garden” con Discover Rimini “Alla scoperta dei giardini e delle corti segrete del centro storico di Rimini”. Passeggiata culturale dal Cortile ‘del soccorso’ a Castel Sismondo, per conoscere l’edificio che porta il nome del più celebre esponente della famiglia Malatesta, alle corti del centro Storico di Rimini: Il Giardino Lettimi e la magnifica Corte Guidi con la Cappella Petrangolini. A cura di Michela Cesarini, storica dell’arte. Su prenotazione costo: 8 euro a persona– 3337352877 – michela.cesarini@discoverrimini.it Posti limitati

Ore 16:00 “Intrecci al castello” laboratorio sull’intreccio del fil di ferro per realizzare un cesto porta aglio. A cura di Giovanna Tiraferri Associazione Lablab

Ore 16:30 ” Note a Corte” Il suono della fisarmonica di Diego Trivellini e del violino di Giulia Emma Tortorici condurranno il pubblico in un viaggio tra le musiche dei più grandi compositori del nostro tempo con un omaggio al grande Federico Fellini. 

Ore 17:00 Presentazione del libro “E’ magnè – I mangiari negli usi dei contadini romagnoli”Ne parla il ristoratore Roberto Giorgetti. A cura di Panozzo Editore Rimini.

Sofia Longo

News 17/09/2018   16:19

Campagna europea congiunta denominata “Focus on the road”

Il Network Europeo delle Polizie Stradali “TISPOL” ha programmato nel periodo dal 17 al 23 settembre 2018 l’effettuazione della campagna europea congiunta denominata “Focus on the road” (Concentrarsi sulla strada), che avrà per oggetto il corretto utilizzo durante la guida dei telefoni cellulari, che oggi rappresentano motivo di grande distrazione.

 

TISPOL è una rete di cooperazione tra le Polizie Stradali, nata nel 1996 sotto l’egida dell’Unione Europea, alla quale aderiscono 29 Paesi europei tra cui tutti gli Stati Membri, oltre alla Svizzera e Norvegia, con la Serbia come osservatore.

 

L’Italia è rappresentata dal Servizio Polizia Stradale del Ministero dell’Interno, che da ottobre 2016 ha la presidenza del gruppo.

 

L’Organizzazione intende sviluppare una cooperazione operativa tra le Polizie Stradali europee per ridurre il numero di vittime della strada e degli incidenti stradali, in adesione al Piano d’Azione Europeo 2011 – 2020, attraverso operazioni internazionali congiunte di contrasto delle violazioni e campagne “tematiche” in tutta Europa, all’interno di specifiche aree strategiche.

 

L’obiettivo è quello di elevare gli standard di sicurezza stradale, armonizzando l’attività di prevenzione, informazione e controllo, anche attraverso campagne di comunicazione e operazioni congiunte i cui risultati vengono poi monitorati dal Gruppo Operativo TISPOL.

 

Lo scopo della campagna “Focus on the Road” (Concentrarsi sulla strada), programmata nel periodo dal 17 al 23 settembre 2018, è di verificare efficacemente, su tutte le arterie europee di grande viabilità, il rispetto del corretto utilizzo di determinati apparecchi durante la guida (telefoni cellulari, cuffie sonore), sicché si sviluppi la coscienza e la consapevolezza che nello stesso momento tutte le Forze di Polizia Stradale dell’Unione europea stanno operando con le medesime modalità, strumenti omogenei e un obiettivo comune.

 

Per l’intera settimana, chiunque si metterà alla guida sulle direttrici del “Vecchio continente” sarà pertanto conscio che, in ogni Paese che attraverserà, il corretto utilizzo di apparecchi radiotelefonici durante la guida verrà costantemente monitorato.

 

Il Compartimento Polizia Stradale per l’Emilia Romagna ha predisposto, pertanto, sul territorio di propria competenza, per tutto il periodo sopra indicato e sulle ventiquattrore, l’effettuazione di mirati controlli sulle arterie autostradali e su quelle di grande comunicazione .

 

News 17/09/2018   16:14

Il saluto dell’Amministrazione comunale agli alunni delle scuole di Santarcangelo

All’Itse il ricordo di Rino Molari, nelle scuole elementari l’invito alla lettura

 

 

In occasione dell’avvio del nuovo anno scolastico il sindaco Alice Parma e l’assessore ai Servizi educativi e scolastici, Pamela Fussi, hanno fatto visita a diverse scuole di Santarcangelo per augurare ad alunni, insegnanti e genitori un buon inizio di anno scolastico da parte dell’Amministrazione comunale.

 

All’Itse Molari gli studenti del primo anno si sono riuniti in aula magna per il consueto momento dedicato alla conoscenza di Rino Molari, a cui è intitolato l’istituto. Insieme alla preside Maria Rosa Pasini, alla presidente provinciale dell’ANPI di Rimini Giusi Delvecchio e del figlio di Rino Molari, Pier Gabriele, sindaco e assessore hanno dato a ragazzi e ragazze il benvenuto nella nuova scuola, augurando loro di trovarsi bene all’interno della struttura e facendo il possibile per prendersene cura in prima persona.

 

Agli studenti del primo anno, inoltre, le due amministratrici comunali hanno rivolto un invito a partecipare alla vita della città cogliendo le numerose opportunità che offre in termini culturali, educative e di svago, vivendo gli anni della scuola come un momento di crescita personale e libertà, stimolando l’Amministrazione comunale nella creazione di eventi e iniziative dedicati ai più giovani.

 

La visita del sindaco e dell’assessore Fussi è poi proseguita nelle scuole elementari di San Bartolo, San Vito, Sant’Ermete e San Martino dei Mulini. Bambini e bambine delle classi sono stati invitati a leggere, ricordando come Santarcangelo sia una “Città che legge” e possa vantare una biblioteca fornita e accogliente a disposizione di tutti. Ulteriore augurio per i più piccoli quello di riappropriarsi degli spazi esterni alle scuole, nonché a conoscersi reciprocamente in un momento di novità e cambiamento come il primo giorno di scuola.

Sono 3.170 gli alunni e gli studenti che oggi (lunedì 17 settembre) hanno varcato la soglia delle scuole di Santarcangelo: 124 i bambini dei nidi, 562 quelli che frequentano le scuole materne, 1.049 gli alunni delle scuole elementari, 827 gli iscritti alle scuole medie e 608 gli studenti dell’Itse Molari.

News 17/09/2018   16:11

A giorni il bando per l’ideazione della terza panchina artistica di EcoNatale ai “Pratini”

L’assessore Donini: “Prosegue la riqualificazione di un’area strategica per turisti e ragazzi”

Dopo quelle dell’amicizia e dell’amore, arriverà presto un’altra panchina artistica. L’Amministrazione comunale a giorni aprirà infatti un bando per la terza panchina nell’ambito di EcoNatale da installare nei giardini i “Pratini” di via Costantino Ruggeri. Nel dettaglio, il bando prevede l’ideazione di una panchina collettiva di reuse design – la cui realizzazione, cioè, deve essere basata sui concetti di eco sostenibilità sociale e ambientale – che sarà posizionata nei pressi dell’ingresso alla Grotta monumentale.

Il bando è aperto ad artisti, designer, architetti, grafici, artigiani e creativi maggiorenni che possono presentare, singolarmente o in gruppo, fino a tre progetti e consegnarli, tramite raccomandata o personalmente, all’ufficio protocollo del Comune entro le ore 12 di sabato 27 ottobre.

 

Le proposte, presentate in forma anonima secondo le indicazioni contenute nel bando, saranno valutate da un comitato scientifico secondo i criteri di pertinenza, originalità, creatività, qualità, estetica, fattibilità, sostenibilità e impatto ambientale. All’artista del progetto vincitore – che dovrà essere realizzato entro il 15 dicembre – spetta un compenso di 4.500 euro al lordo di ogni ritenuta fiscale, assistenziale e previdenziale.

 

Per ulteriori informazioni è possibile consultare il bando che sarà pubblicato tra qualche giorno sul sito www.comune.santarcangelo.rn.it o rivolgersi all’ufficio Turismo (0541/356.284 – turismo@comune.santarcangelo.rn.it).

 

“La realizzazione della terza panchina artistica, completa il percorso di riqualificazione dell’area di via Ruggeri e del giardino dei ‘Pratini’ messo in campo in questi anni dall’Amministrazione comunale – afferma l’assessore al Turismo e all’arredo urbano Paola Donini – che ha interessato il rifacimento della pavimentazione, la razionalizzazione e riduzione dei cassonetti dell’isola ecologica fino, appunto, alle panchine di EcoNatale. Oltre a prestare attenzione verso una delle aree strategiche della città, per i turisti ma anche per i tanti ragazzi che la frequentano, la volontà dell’Amministrazione comunale è anche quella di rendere permanente parte del grande lavoro svolto in occasione dell’EcoNatale, con interventi ed elementi in grado di coniugare la bellezza e l’accoglienza con i principi legati al riuso e alla sostenibilità”.

“Infine – conclude l’assessore Donini – la scelta di fare un bando al quale tutti possono partecipare, ricalca la volontà dell’Amministrazione comunale di sviluppare e favorire la partecipazione e il senso di comunità, e va ad aggiungersi a grandi progetti partecipativi quali ad esempio il Bilancio Partecipato e il percorso di CitAbility”.

 

Eventi 17/09/2018   16:04

“NULLA SU DI NOI, SENZA DI NOI”

Una giornata di incontro e riflessione sul tema della disabilità

con Giampiero Griffo, Rita Barbuto, Roberto Mercadini

 

Martedì 18 settembre dalle 17 in poi,

tra Biblioteca Gambalunga e Teatro degli Atti

 

L’OnG riminese EducAid e il Comune di Rimini propongono per la giornata di domani – martedì 18 settembre - un intenso programma di iniziative incentrate sull’empowerment e sui diritti delle persone con disabilità come dettato dalla specifica Convenzione ONU.

 

Si comincia alle ore 17.00 presso il Chiostro della Biblioteca Gambalunga con un incontro con due tra le figure più autorevoli del movimento per i diritti delle persone con disabilità: Giampiero Griffo e Rita Barbuto che, introdotte dal vicesindaco Gloria Lisi, interverranno sul tema “Disabilità ed Emancipazione”.

 

Giampiero Griffo, laureato in storia e filosofia, è attivo da oltre 40 anni nel campo della difesa e tutela dei diritti delle persone con disabilità. E’ stato membro della delegazione italiana all’Ad hoc Committee delle Nazioni Unite (ONU) sulla Convenzione sui diritti delle persone con disabilità, accompagnando il governo italiano alla firma a New York. Consigliere del direttivo mondiale di DPI (Disabled Peoples’ International), con la sua sedia a rotelle ha raggiunto oltre 60 paesi in tutto il mondo.

 

Rita Barbuto, direttrice di DPI Italia ONLUS, si occupa di elaborazione e gestione di progetti internazionali sulla disabilità. Formatrice esperta per EducAid, è stata la prima persona su carrozzella ad entrare nella Striscia di Gaza per svolgere attività di peer counseling.

 

In serata al Teatro degli Atti seguirà uno spettacolo di narrazione di Roberto Mercadini ad ingresso libero. L’artista che, con oltre 150 date all’anno, porta in giro per l'Italia i suoi monologhi poetici su temi che spaziano dalla Bibbia ebraica all’origine della filosofia, dall’evoluzionismo alla felicità, proporrà per l’occasione il suo lavoro  “Diversamente disabili”.

 

Il programma della giornata nel dettaglio:

 

martedì 18 settembre

 

ore 17.00 Chiostro Biblioteca Gambalunga

Disabilità ed emancipazione”

intervengono:

Gloria Lisi Vice Sindaco Comune di Rimini

Rita Barbuto DPI - Disable People’s International Italia

Giampiero Griffo RIDS - Rete Italiana Disabilità e Sviluppo

Riccardo Sirri EducAid

 

ore 18.30 Galleria dell'Immagine, Palazzo Gambalunga

Visita guidata alla mostra

“I am a woman. No more and no less”

 

ore 19.30 Chiostro Biblioteca Gambalunga

Aperitivo a base di specialità palestinesi

 

ore 21.00 Teatro degli Atti, via Cairoli

Roberto Mercadini in “Diversamente disabili”

ingresso libero fino ad esaurimento posti

 

____________________________________

 

Programma di iniziative organizzato da EducAid con la collaborazione e il contributo degli Assessorati alle Arti e alla Protezione Sociale del Comune di Rimini nell’ambito del Progetto di “Cooperazione Internazionale ed Educazione alla Pace” e patrocinato dalla RIDS - Rete Italiana Disabilità e Sviluppo.

News 17/09/2018   10:48

PRIMA CAMPANELLA, LETTERA AGLI STUDENTI IL VESCOVO SCRIVE AL MONDO DELLA SCUOLA

 “Adulti, fate emergere i talenti dei ragazzi”. “Giovani, inseguite quelle cose che accendono amore e voglia di vivere”. Dalla scuola dipende la qualità del vivere. Parola chiave: vocazione
 

Nel momento in cui la mente e le giornate di migliaia di bambini, ragazzi e giovani tornano a riempirsi di impegni, di pensieri, di desideri per l’apertura dell’Anno Scolastico 2018/19, il Vescovo di Rimini rivolge un pensiero particolare per tutti loro, in un appuntamento tradizionale che il pastore ha particolarmente a cuore.

Ogni anno l’inizio della scuola è nuovo e inedito, perché cambiano le persone, cambia la scuola, cambia la realtà in cui si vive. Il vescovo Francesco Lambiasi più che soffermarsi sui problemi e i ritardi che affliggono il sistema scolastico (che sono evidenti e vanno risolti), ritiene che la prima campanella sia un’occasione propizia. Perché la scuola non è materia da soli addetti ai lavori, “ma un bene di tutti da cui dipende in buona misura la qualità del nostro vivere insieme”.
Nella Lettera agli studenti, diffusa anche attraverso i social, il Vescovo Francesco si rivolge direttamente agli studenti e agli adulti. Citando la testimonianza di una ragazza, in occasione dell’incontro dell’11 e 12 agosto a Roma con il Papa. La ragazza parlava della difficoltà di confidare quello che realmente sognava, “perché avrebbe significava scoprirsi completamente agli occhi degli altri e di me stessa”.
Questo episodio contiene diversi insegnamenti. Il Vescovo invita gli adulti non solo a verificare in aula le conoscenze acquisite dai ragazzi, ma soprattutto a far crescere i loro talenti “e indicare loro la via per farli crescere e metterli a frutto”.
Ai giovani spetta il compito di guardarsi “dentro con sincerità”, lasciandosi “coinvolgere in ciò che studiate, aprirvi agli altri e cercare di scoprire – anche a scuola – la vostra vocazione nella vita e nel mondo, senza rinunciare ai sogni più profondi”. Il Vescovo utilizza il termine vocazione, che non è “ecclesialese”. Questa parola “non parla di sacrifici impossibili o di rinunce disumane”, ma di quelle cose che più di tutto accendono “l’amore e la voglia di vivere”.


Il Vescovo chiude la lettera con un auspicio, che riguarda i ragazzi, gli studenti, ma anche gli insegnanti e tutti coloro che lavorano – a vari livelli – nella scuola. “Se nell’anno scolastico ciascuno farà un piccolo passo in avanti in questa direzione (inseguire i sogni più profondi, quelli che accendono l’amore e la voglia di vivere, ndr), sarà certamente un tempo ben speso e un impegno ampiamente ripagato”.

Carissimi,

    la riapertura delle scuole segna il cambio di stagione più dei fattori astronomici e metereologici. Il “capodanno” scolastico è infatti una specie di spartiacque. Uno di quei giorni, pochi in realtà, in cui l’attenzione generale si concentra sulla scuola. L’occhio e la penna dei commentatori si fermano soprattutto sui ritardi e sui problemi che affliggono il nostro sistema d’istruzione. Vi risparmio l’elenco. L’occasione però è propizia per raccogliere anche la voce di alcuni di voi e magari far passare il messaggio che la scuola non è materia dei soli addetti ai lavori, ma un bene di tutti da cui dipende in buona misura la qualità del nostro vivere insieme, sia oggi che domani.

Non è una frase fatta ribadire che il grado di civiltà di un Paese si misura da come si occupa delle sue membra più fragili, e fra queste vi sono certamente coloro che si stanno formando e che aspirano ad acquisire gli elementi di fondo per vivere una vita buona e contribuire a costruire la società di cui sono parte.

Questo però non dipende solo dagli adulti che possiedono tale responsabilità, a partire dai vostri genitori e insegnanti, ma in parte anche da voi stessi. Sarebbe ingiusto e sbagliato, infatti, rubarvi la bellezza (e la fatica) di prendere in mano la vostra vita – gradualmente e senza lasciarvi soli – per indirizzarla verso orizzonti di pienezza di senso e di felicità vera. Questi, tra l’altro, sono anche alcuni degli ingredienti essenziali di quello che intendiamo con la parola “vocazione”, a cui sarà dedicato fra pochi giorni il Sinodo dei Vescovi convocato da papa Francesco e per il quale anche la nostra Chiesa di Rimini si è mobilitata con l’ascolto e il dialogo.

A questo proposito, mi ha molto colpito un aspetto dell’incontro fra il Papa e le migliaia di giovani confluiti l’11 e il 12 agosto scorsi a Roma da tutte le diocesi italiane dopo aver camminato e pregato per il Sinodo. Rivolgendo la sua domanda a Francesco, una ragazza ha fatto riferimento alla propria esperienza scolastica e in particolare al momento in cui aveva dovuto scegliere cosa fare dopo le superiori. “Ho avuto paura a confidare quello che realmente sognavo di voler diventare, perché avrebbe significato scoprirsi completamente agli occhi degli altri e di me stessa”, ha raccontato. Nonostante questo, ha deciso di affidarsi al parere di alcuni adulti di cui ammirava la professione e le scelte. Si è così rivolta all’insegnante che stimava di più, quello di Arte. “Gli ho detto che volevo seguire la sua strada, diventare come lui”, ha proseguito. Purtroppo però la risposta di questo professore l’ha delusa: invece di ricevere l’incoraggiamento e la fiducia che cercava, si è vista indicare le scelte più comode e conformiste. Il colpo è stato duro, ma in lei ha comunque prevalso la volontà di seguire la sua passione e oggi studia Arte all’Università.

 

 

Ho voluto ricordare questo piccolo episodio perché contiene diversi insegnamenti, rivolti sia a voi che ai vostri insegnanti. Il messaggio per gli adulti è chiaro: dentro le aule scolastiche non vi è chiesto solo di verificare le conoscenze acquisite dai ragazzi, ma di far emergere i loro talenti e indicare loro la via per farli crescere e metterli a frutto. A voi giovani, invece, spetta il compito di guardarvi dentro con sincerità, lasciarvi coinvolgere in ciò che studiate, aprirvi agli altri e cercare di scoprire – anche a scuola – la vostra vocazione nella vita e nel mondo, senza rinunciare ai vostri sogni più profondi per qualcosa che vale di meno. Sì, vocazione. Non dobbiamo aver paura di usare questa parola: non parla di sacrifici impossibili o di rinunce disumane, ma di quelle cose che più di tutto accendono in voi l’amore e la voglia di vivere.

Tanti dei vostri insegnanti sono lì proprio perché hanno seguito la loro vocazione, e non sarebbe male che anche voi li aiutaste a riscoprirla o a rinfrescarla.

Se, nell’anno scolastico che sta iniziando, ciascuno farà un piccolo passo avanti anche in questa direzione, sarà certamente un tempo ben speso e un impegno ampiamente ripagato.

Ve lo auguro di cuore, mentre vi chiedo di darmi la gioia di benedirvi
+ Francesco Lambiasi

News 17/09/2018   10:38

LUNEDI’ SUONA LA PRIMA CAMPANELLA DELL’ANNO SCOLASTICO

Lunedì 17 settembre anche la Città di Bellaria Igea Marina torna sui banchi di scuola: la prima campanella dell’anno 2018/2019 suonerà per i 646 studenti delle scuole medie, per i 1.049 bambini delle scuole primarie e per gli oltre 650 bambini accolti da nidi e scuole d’infanzia.

 

Un totale di circa 2.350 tra ragazzi, piccoli e piccolissimi; a loro, ai genitori ed al mondo della scuola tutto, il Sindaco Enzo Ceccarelli e l’Assessore Roberto Maggioli rivolgono congiuntamente oggi un augurio di buon inizio anno scolastico, definendo questo “un momento significativo per il ruolo essenziale che la scuola riveste: un ambiente educativo e di apprendimento in cui si trasmettono valori, si suscitano il gusto per la conoscenza e la scoperta, si valorizzano l’intelligenza, lo stile cognitivo e la creatività di ciascun alunno. Perché questi obiettivi”, continuano, “possano essere raggiunti, occorrerà che si stabilisca e si condivida un patto educativo forte, un contratto formativo in cui siano esplicitati con chiarezza, senza compromessi e senza confusione di ruoli, diritti e doveri di tutte le componenti: dirigenti, docenti, studenti, genitori, personale. Solo facendo squadra riusciremo a fare dell’educazione e dell’istruzione il volano dello sviluppo culturale e sociale. Cari ragazzi e ragazze”, prosegue il saluto di Sindaco e Assessore alla Scuola, “assaporate con interesse il gusto della conoscenza, partecipate con impegno e entusiasmo alla vita scolastica, considerate la scuola come uno dei luoghi importanti e indispensabili per la vostra crescita umana e professionale, per maturare in modo armonioso ed integrare la vostra identità morale e civile, nell’unità, nella solidarietà, nella legalità, nella democrazia, nel rispetto dell’altro, della diversità, dell’ambiente e del patrimonio comune. Un abbraccio speciale a voi più piccoli per cui questa esperienza è ‘l'inizio di una storia straordinaria’. A voi docenti che con grande professionalità e impegno svolgete quotidianamente il vostro nobile lavoro, chiedo di continuare a operare con passione in nome di una scuola di qualità in cui maturino conoscenze, competenze e abilità fondamentali per preparare i ragazzi alla vita adulta. Un augurio e un invito forte”, il pensiero dedicato al perdonale non docente, “affinché rafforziate sempre di più la consapevolezza del vostro essere parte integrante di una comunità educante, dove gli obiettivi formativi possono essere raggiunti solo con la collaborazione di tutti”. Ai genitori, chiedono infine “una partecipazione leale e continua, una vera alleanza educativa perché scuola e famiglia sono le due componenti fondamentali per una formazione che sia la più completa ed organica possibile.”

 

Nello specifico, sono 385 gli iscritti quest’anno alla Superiore di 1^ grado “A. Panzini” e 261 quelli iscritti alla Superiore di 1^ grado “Igea”, che condividono la struttura di via Zeno. Sul fronte delle scuole primarie, l’”elementare” più numerosa è la “Manzi”, con 297 alunni, che precede l’altra igeana, la “Ferrarin”, con 268 studenti; seguono le bellariesi “Tre Ponti”, “Carducci” e “Pascoli”, rispettivamente con 190, 185 e 109 bambini. Giornata speciale, quella di lunedì, per 195 “primini”, i piccoli studenti di prima elementare che cominceranno la propria avventura nel mondo scolastico.

 

Sul fronte degli istituti d’infanzia, sono 54 i bambini iscritti alla scuola comunale d’infanzia “Allende”, che si sommano ai 380 piccoli che saranno ospitati dalle quattro scuole dell’infanzia statali “Delfino”, “Alcide Cervi”, “Bosco incantato” e “Gabbiano”: quest’ultima la più ’affollata’, con 140 bambini. Inoltre, circa 80 piccolissimi frequenteranno il nido d’infanzia “Il Gelso”, mentre una ventina risultano iscritti al nido d’infanzia “Belli”. Completano infine la squadra i circa 120 bambini accolti dalle scuole d’infanzia private: istituti per i quali le iscrizioni sono ancora aperte.

News 17/09/2018   10:29

Mobility Week 2018

 Al via sabato 15 settembre le iniziative per la Mobility Week 2018

Mix and Move! è il tema proposto dalla Commissione Europea per la Mobility Week 2018, un programma di eventi dedicati alla Mobilità Sostenibile che vedrà anche Rimini protagonista. Gli eventi sono organizzati nell’ambito delle iniziative del Piano Urbano della Mobilità Sostenibile e sono realizzate in collaborazione con la Provincia di Rimini, il Piano Strategico di Rimini, FIAB - Pedalando e Camminando, START Romagna e alcune scuole del territorio.

Il suggerimento della Mobility week 2018 è quello di muoversi scegliendo i mezzi di trasporto sulla base delle reali necessità e con una maggiore responsabilità rispetto all'utilizzo dello spazio pubblico. Per i cittadini significa fare scelte responsabili per i propri spostamenti, preferendo all'auto privata le molte alternative disponibili nelle città.

“Sui temi della sostenibilità ambientale e della necessità cambiare le abitudini quotidiane di mobilità il Comune di Rimini sta agendo attraverso diverse leve, che spaziano dalla pianificazione urbanistica, alla organizzazione della mobilità, alla sfera sociale ed educativa  – spiega l’assessore alla mobilità Roberta Frisoni – Fondamentale è porre prima di tutto la mobilità attiva e sostenibile, quindi pedonale e ciclabile, e l’accessibilità del trasporto pubblico al centro della pianificazione urbanistica e degli importanti progetti di trasformazione urbana che abbiamo in campo da nord a sud del territorio. A questo si affiancano le iniziative specifiche come il bike sharing attraverso la sperimentazione dell’oBike o il progetto Piedibus per le scuole per i bambini più piccoli. Altro aspetto su cui stiamo lavorando intensamente, anche in previsione dell’entrata in funzione di Metromare, è il servizio di trasporto pubblico locale. Abbiamo lanciato in queste giorni alcune nuove iniziative, penso ad esempio alla gratuità per l’utilizzo del trasporto pubblico per gli studenti dai 6 ai 10 anni, al fine proprio di promuovere nei bambini in età scolare una maggiore educazione alla mobilità attiva, autonoma e sostenibile”. Le prime tessere saranno consegnate la prossima settimana con l’apertura dell’anno scolastico: si partirà il 21 settembre dalla scuola elementare Gaiofana per poi proseguire nelle altre primarie del territorio.

“Queste ed altre misure introdotte dalla Giunta (gratuità per il terzo figlio, sconti per gli under 26 e famiglie, agevolazioni per anziani) si inseriscono nel nuovo sistema tariffario del trasporto pubblico in vigore dal giugno di quest'anno, misure di cui stiamo monitorando e monitoreremo gli impatti - come in ogni innovazione e sperimentazione - anche in base ai riscontri ricevuti dagli utenti e dalle famiglie del territorio, al fine di valutarne gli effetti e l'efficacia nella promozione dell'uso del mezzo pubblico”.

Il programma

15 SETTEMBRE
ORE 15 – 18
VE.SPA IN BICI, manifestazione di sensibilizzazione dei più piccoli all'uso della bicicletta e alla scoperta, con alcuni esperti, degli ambienti naturalistici e di valenza storico-culturale del territorio in collaborazione con il circolo parrocchiale di Spadarolo e Vergiano.
- Ritrovo ore 15, presso il Circolo Parrocchiale di Spadarolo e breve momento di formazione sull'educazione stradale;
- Percorso in bicicletta accompagnati da FIAB Rimini Pedalando e Camminando;
- Rientro ore 18.00, al circolo parrocchiale di Spadarolo.

17 SETTEMBRE
ORE 9.30 – 12.30
Incontro con l'architetto Gastone Baronio, responsabile del Servizio Mobilità e Trasporti del Comune di Cesena, che presenterà a tecnici ed amministratori dei Comuni della provincia di Rimini l'esperienza della sua città premiata da FIAB con il massimo dei punti nell'ambito del progetto: “Comuni Ciclabili” per la regolamentazione programmata degli spazi urbani, l'estensione delle zone 30, la ciclabilità urbana, l'incremento di sicurezza per tutte le componenti di traffico. Presso la sala della Provincia di Rimini in Via Dario Campana, 64.

19 - 20 SETTEMBRE
ORE 8 – 10 e ORE 16 – 18
A cura di FIAB – Pedalando e Camminando
CONTIAMOCI PER CONTARE: settimo rilievo annuale degli spostamenti in bici verso il centro storico di Rimini.

21 SETTEMBRE
FIAB propone per il quinto anno la giornata dedicata al BIKE TO WORK. È l'occasione per provare ad andare al lavoro in bicicletta: dipendenti di aziende, commercianti, amministratori pubblici e studenti, tutti possono farla diventare una salutare abitudine quotidiana.

ORE 10.00 – 12.00
Incontro di presentazione del progetto - “Sicuri in bici e collegati alla città”, finanziato con il Collegato Ambientale, con riferimento al "bike to school". Presso l’Aula Magna dell’Istituto Tecnico Economico Statale "Roberto Valturio" – Via Grazia Deledda, 4;
- Intervento dell'Assessore del Comune di Rimini, Roberta Frisoni,
- PRESENTAZIONE DEL LIBRO GUIDA: “La Via Flaminia un percorso ciclabile” di Fabio Masotti, Presidente FIAB Siena.

ORE 11.00 – 13.00

PROGETTO “BIMBI IN BUS RIMINI”, con distribuzione tessere Trasporto Pubblico Locale a cura degli Assessori del Comune di Rimini, Roberta Frisoni e Mattia Morolli, in collaborazione con START Romagna. Presso la Scuola primaria “Gaiofana” – Via Montescudo, 288.

News 17/09/2018   10:25

Giornata mondiale per la sicurezza dei pazienti

SICURINSIEME”: lunedì 17 settembre il primo ‘Open Safety Day’

nei principali ospedali della Romagna

 

Quando accedi a una prestazione, non dimenticare la tessera sanitaria e un documento d’identità. Comunica con precisione agli operatori le terapie che stai effettuando ed eventuali allergie di cui sei a conoscenza. Se ti viene chiesto di indossare il braccialetto identificativo, tienilo sempre addosso. Porta con te, se ti rechi in ospedale o in ambulatorio, la tua “storia” sanitaria: esami, documentazione, referti. Consigli pratici che possono migliorare ulteriormente cure e servizi, ridurre i rischi collegati all’assistenza e rafforzare il rapporto di fiducia tra pazienti e operatori.

 

In occasione della Giornata mondiale per la sicurezza dei pazienti, lunedì 17 settembre, la Regione Emilia Romagna organizza nei principali presidi ospedalieri del territorio il primo Open Safety Day’ per illustrare ai cittadini alcune delle più frequenti e diffuse pratiche dedicate alla sicurezza delle cure.

 

Anche nei principali ospedali romagnoli saranno allestite postazioni informative dedicate e con operatori sanitari che risponderanno a dubbi e domande dei cittadini e illustreranno le numerose e consolidate attività che ogni giorno vengono svolte dalle organizzazioni sanitarie per garantire alti livelli di sicurezza nelle cure.

 

Sarà inoltre distribuito il materiale della nuova campagna informativa e di sensibilizzazioneSICURINSIEME” promossa per la prima volta dalla Regione Emilia Romagna e che punta sulla collaborazione dei cittadini. Il Servizio sanitario regionale infatti, opera quotidianamente per garantire livelli di sicurezza elevati, ma per migliorare ancora c’è bisogno del contributo di tutti, proprio perché, come recita lo slogan della campagna, “Una sanità più sicura comincia da noi”

 

Qui Cesena

Lunedì 17 settembre, dalle ore 9 alle 13, sarà allestita con la collaborazione degli studenti del Corso di Laurea una postazione informativa nell’atrio dell’ospedale Bufalini di Cesena

 

Qui Forlì

Nella mattinata di lunedì 17 settembre sarà allestita una postazione informativa nell'atrio dell'ospedale Morgnagni – Pierantoni, con un punto di raccolta per i suggerimenti dei cittadini nell'ottica di un continuo miglioramento. Il materiale verrà distribuito anche nell'ambito della mostra allestita in piazza Saffi, in occasione del Convegno internazionale sul cancro gastrico  che si sta tenendo in questi giorni a Forlì. Durante il convegno si tratterà anche temi relativi alla sicurezza in sala operatoria

 

Qui Ravenna

Nella mattinata di lunedì 17 settembre sarà allestita una postazione informativa nell’atrio dell’ospedale Santa Maria delle Croci

 

Qui Rimini

Nella mattinata di lunedì 17 settembre sarà allestita una postazione informativa nell’atrio dell’ospedale Infermi di Rimini

 

Informazioni e materiali della campagna regionale sono disponibili sul portale Salute della Regione, alla pagina http://salute.regione.emilia-romagna.it/sicurinsieme

Eventi 17/09/2018   10:20

“I LOVE USO”: UNA SETTIMANA AL GRANDE EVENTO DEDICATO ALLA MOUNTAIN BIKE

Le iscrizioni alle due competizioni, da 6 e da 24 ore, saranno aperte fino al giorno delle gare; il villaggio allestito per l’occasione in via Fornace accoglierà anche spettacoli, attività per bambini e stand gastronomici.

 

Da venerdì 21 a domenica 23 settembre, torna a Bellaria Igea Marina “I love Uso”, manifestazione sportiva promossa da A.s.d. Mareterra Bike Teamin collaborazione con le realtà del territorio che si occupano di due ruote e con il Patrocinio del Comune di Bellaria Igea Marina. Imperdibile per tutti gli appassionati, la celebre corsa in mountain bike della durata di ventiquattro ore, dal titolo “BIM 24h Mtb”; grande attesa anche per la BIM 6h Mtb, nata come versione “short” della gara ed in costante crescita per competitività e numero di iscritti.

 

Gli ingredienti della kermesse saranno quelli che ne hanno decretato il successo negli scorsi anni. L’appuntamento, infatti, nasce dalla volontà di celebrare la mountain bike, affiancando alla passione per questo sport altre attività ispirate al benessere, iniziative rivolte ai più piccoli e l’apprezzatissima “Uso night walking”, la passeggiata serale lungo il fiume Uso che, di fatto, aprirà la manifestazione venerdì 21 settembre.

 

Per quanto concerne le due competizioni, sia la ’24 ore’ che la ‘6 ore’ partiranno dalla spiaggia (zona porto canale), alle 12.00 di sabato 22 settembre: le iscrizioni sono già aperte e saranno effettuabili fino al giorno delle competizioni esclusivamente online sul sito www.bim24hmtb.it.

 

Anche quest’anno, il quartier generale della manifestazione sarà l’”I love Uso Village”, che verrà allestito in via Fornace e che accoglierà tanti appuntamenti ed iniziative collaterali alla corsa: i corsi di avvicinamento rivolti ai bambini nella giornata di domenica, le serate di musica live con i Roxy Bar, tribute band di Vasco Rossi, e la cover band dance Oxxxa, ma anche stand gastronomici che si preannunciano ricchissimi.

Eventi 17/09/2018   10:17

LA DOMENICA IN GIALLO DI PERTICARA SI “TINGE” DI MINERALI E FOSSILI

Arriva la 30ª edizione di “Mineral Expo”, mostra scambio di minerali fossili e antiquariato minerario. All’esordio la Sagra ha fatto consumare 2 quinatli di farina per oltre 1.500 porzioni di oro giallo. Da gustare tra una camminata al monte Aquilone e una visita al Museo Sulphur

Domenica 16 settembre si rinnova l’appuntamento con il “Mineral Expo”, mostra di minerali fossili e antiquariato minerario al Museo Sulphur di Perticara (Rn). Dalle ore 9.00 alle ore 19.00 presso il Museo Sulphur si terrà la 30ª edizione della rassegna che richiama collezionisti, appassionati e curiosi da diverse regioni.
Il programma prevede la Mostra “Minerali, Fossili, Antiquariato Minerario” e divertenti “Laboratori Didattici” per bambini. L’ingresso è gratuito.
Una navetta gratuita a ciclo continuo parte dalla centrale piazza Matteotti di Perticara dalle ore 14 per la visita al Museo Sulphur. PerticaraMineralExpo@gmail.com, tel. 339.7041165

“Mineral Expo” è inserita nel programma della “Sagra della Polenta e dei frutti del sottobosco”, giunta alla XXXII edizione. Organizzata dalla Pro Loco di Perticara, la manifestazione inaugura le fiere e le sagre dell’alta Valmarecchia e “apparecchia” per quattro domeniche le sue proposte, e proseguirà il 23 e il 30 settembre.
La sagra è partita con il botto: all’esordio, infatti, sono stati consumati 2 quintali di farina che sono serviti per la distribuzione di ben 1500 piatti di polenta condita con ragù di salsiccia, cinghiale e funghi porcini. A pranzo e a cena lo stand è stato sempre strapieno. Soddisfatto il presidente della Pro Loco, Cesare Bianchi: “Da anni la prima domenica della Sagra non raggiungeva queste presenze così importanti”.

Regina della manifestazione è indubbiamente il primo “in giallo”, la polenta, preparata all’ombra del Monte Aquilone con una farina che contiene ben 13 specie diverse di granoturco rigorosamente macinate ad acqua.

La polenta di Perticara è da leccarsi i baffi, nelle sue diverse versioni. Quella tipica è condita con il ragù di salsiccia, di cinghiale o con i funghi. All’oro giallo di Perticara si accompagnano la Piadina, le patatine fritte, la trippa, le cotiche con i fagioli e il cinghiale in salmì innaffiato con il robusto Sangiovese D.O.C.. Nella passata edizione furono bruciati 8 quintali di farina di polenta suddivisi in 5mila porzioni.
Immancabili le bancarelle con prodotti del sottobosco (dalle melograne alle giuggiole e i funghi), e il mercatino dell’artigianato.
Parcheggio gratuito presso il campo sportivo.
La tensostruttura apre alle ore 11 e fino alle 21. Anche in caso di maltempo gli amanti della buona tavola non avranno alcun problema: la tensostruttura dispone di oltre 300 posti tutti al coperto.
Naturalmente non mancheranno il mercatino e i giochi per i più piccoli lungo le vie del paese (via Oriani, via Trento e parcheggio). E poi, per chi ha gambe buone, c’è anche l’opportunità di digerire con una bella camminata lungo i percorsi CAI del al Monte Aquilone.
Tutte le domeniche, inoltre, sono possibili visite guidate al Sulphur, il Museo Storico Minerario di Perticara, che racconta almeno 500 anni di attività estrattiva dello zolfo in 3000 mq di esposizione.

Cultura 15/09/2018   15:07

Riccione: “Sulla mia pelle” e sulla nostra, ma dov’è l’umanità? Il film sulla storia di Stefano Cucchi

Magnetico.

Il termine adatto per questo film è magnetico, gli occhi non rifuggono lo schermo, mai, l’attenzione non va scemando e nel finale non c’è la volontà di alzarsi dalla propria seduta, ma si rimane magnetizzati. Occhi sbarrati, qualche lacrima non li secca, mentre la mente viaggia, tante sono le domande, ma poche o forse nessuna è la risposta.

La proiezione di “Sulla mia pelle” a Riccione, al Cinepalace di giovedì 13 settembre, è stato un evento molto partecipato, a cui è seguito un dibattito in presenza dell’attore protagonista Alessandro Borghi e del regista Alessio Cremonini.

Su questo film sono state spese molte parole, non sono qui a fare una recensione, perché non sarei in grado di farlo, ma credo che sia giusto che questo film con tutto quello che si porta dietro, si meriti di avere un’eco molto forte, ma soprattutto si merita di essere visto.

L’impronta del film, come ha voluto specificare il regista, in base ad alcune domande che gli sono state poste, non vuole essere politica, non ha lo scopo di creare un eroe o di giudicare una vita. Ha il solo scopo di raccontare una storia, una delle tante storie, simili a loro stesse.

La storia raccontata è quella di Stefano Cucchi, interpretato da un sublime Alessandro Borghi, ma questo film ha la capacità di narrare non solo una storia vera, ma una storia di errori, di dolore, di impotenza. Una violenza atroce, nascosta nel film, ma chiaramente segnata sul volto di Stefano giorno dopo giorno, nel suo lento e inesorabile decadimento. Il suo annientamento fisico è un pugno nello stomaco, un urlo soffocato, una richiesta di aiuto sottovoce, ma è il decadimento dell’umanità che ha intorno a sè e che abbiamo intorno a noi.

È una realtà che ci viene sbattuta in faccia, senza fronzoli, senza urla di battaglia o pugni alzati, ma si fa strada lentamente dentro di noi, ponendoci di fronte ad una verità schiacciante, chi sbaglia paga, ma chi lo decide il prezzo da pagare?

<Chi di voi è senza peccato, scagli per primo la pietra>

Questo film mette a nudo l’ipocrisia di questo mondo e ci fa sentire un po' tutti Stefano.

Ditelo ai vostri figli che si può sempre ricominciare e portateli al cinema, non ve ne pentirete.

Sabato 15 settembre, il Cinepalace di Riccione, proietterà nuovamente “Sulla mia pelle” con la presenza della sorella di Stefano, Ilaria Cucchi.

Buona riflessione.

 

Ilaria Ferrari

News 14/09/2018   12:16

Airbnb, un fenomeno di cambiamento.

Il turismo è uno dei nuovi volti del capitalismo globale. Sta crescendo a grandissima velocità e sta generando problematiche ovunque.

In molte parti del mondo, la diffusione di Airbnb sta trasformando il territorio. I proprietari degli appartamenti, infatti, preferiscono affittare ai turisti invece che ai residenti, perché il guadagno è fino a quattro volte superiore. Un fenomeno che spinge gli abitanti a lasciare il centro della città e crea un modello di turismo poco sostenibile.

Sofia Longo