Cronaca

SERVIZI EDUCATIVI: PRESENTATO IL DECRETO LEGGE SUI NUOVI OBBLIGHI VACCINALI A SCUOLA

"Un incontro conoscitivo per approfondire e illustrare nel dettaglio la materia e farci trovare pronti, fugando gli allarmismi"; con queste parole Giuseppe Pedrielli -dirigente dell'Ufficio scolastico di ambito territoriale di Rimini – ha introdotto questa mattina, nella sede di c.so d'Augusto, l'incontro con una quarantina tra dirigenti scolastici e responsabili di strutture educative e ricreative pubbliche e private interessate dal decreto legge Lorenzin sulla vaccinazione obbligatoria. Per il Comune di Rimini erano presenti l'assessore ai servizi educativi, Mattia Morolli, e il dirigente Massimo Stefanini, per l'Ausl Elisa Ravaioli.

Obiettivo dell'incontro è stato quello di informare le scuole e le strutture educative e ricreative circa lo stato dell'arte del nuovo decreto legge sui vaccini, in attesa ovviamente del passaggio – si spera entro agosto, ha sottolineato l'assessore Morolli – a legge vera e propria.

Le tempistiche di riferimento sono quelle indicate nel decreto legge, ovvero entro il 10 settembre i dirigenti scolastici dovranno chiedere ai genitori la documentazione che comprovi le avvenute vaccinazioni, ovvero l'esonero – possibile solo in caso di accertato e certificato pericolo per la salute del bambino – l'omissione o il differimento delle vaccinazioni. Andranno certificati alla scuola anche gli appuntamenti già fissati con l'ausl. Solo in caso di autocertificazione – ma su questo aspetto si aspettano novità a breve, anche per la relativa modulistica – la documentazione che comprovi l'avvenuta vaccinazione potrà essere presentata, per il prossimo anno scolastico, entro il 10 marzo 2018. Una disposizione transitoria, pensata per dare una boccata d'ossigeno a famiglie e presidi in un anno denso di cambiamenti importanti. L'ausl procederà alla chiamata attiva, ovvero la verifica caso per caso, per tutti i bambini e ragazzi che non risulteranno in regola con l'iter vaccinale. La norma prevede anche un preciso quadro sanzionatorio, ma ancora prima punta sul concetto di responsabilità genitoriale, di fondamentale importanza per cambiamenti così importanti e sensibili per migliaia di famiglie.

"Un incontro positivo e propositivo – commenta Mattia Morolli, assessore ai servizi educativi del Comune di Rimini – per approfondire i contenuti del decreto Lorenzin e per rispondere ai dubbi di presidi e responsabili di strutture educative e ricreative. In un passaggio così delicato è fondamentale per noi seguire passo dopo passo l'evolversi del decreto per farci trovare pronti senza creare allarmismi o zone d'ombra. La speranza è che il decreto venga tramutato in legge almeno entro agosto per dare piùcertezze a tutti. Come Comune di Rimini stiamo seguendo da vicino questaevoluzione nella intenzione di garantire il nostro sostegno tecnico a tuttoil sistema scolastico ed educativo della nostra comunità".

Condividi: