Sport
    Venerdì , 24 Novembre 2017     17:18

Serie D, domani il Rimini F.C. affronterà in trasferta il Romagna Centro: le parole di Muccioli

RIMINI – Domani torna la Serie D, con il Rimini F.C. chiamato ad affrontare il Romagna Centro nell'anticipo della 16esima giornata di campionato, in trasferta allo stadio Manuzzi di Cesena. Dopo la caduta contro l'Imolese e la reazione della scorsa giornata che ha consegnato al Rimini i 3 punti contro il Trestina, domani i ragazzi di mister Muccioli affronteranno la nona in classifica. Una sfida dal sapore particolare per il mister, che l'anno scorso sedeva proprio sulla panchina del Romagna Centro, squadra con la quale conserva buoni rapporti: “Il Romagna Centro mi ha dato la possibilità di misurarmi per la prima volta con questa categoria, è una società che mi ha dato tanto sia a livello umano che professionale, dunque rivedrò e saluterò con piacere tanti amici a cominciare dal presidente Martini. E così sarà anche con lo stesso mister Campedelli, con il quale mi sento quasi settimanalmente, in questa occasione non è accaduto, per scambiarci impressioni sugli avversari”.

Muccioli mette in guardia i suoi sul Romagna Centro, squadra già affrontata quest'anno in occasione del primo turno di Coppa Italia (il Rimini F.C. battè il Romagna Centro solo ai rigori, nei 90 minuti la partità terminò 1 a 1), e spiega: “Sarà una partita difficile contro un avversario che ha fatto sempre bene con le squadre ambiziose. Ha vinto con il Montevarchi, il Forlì e con il Lentigione. Domenica hanno pareggiato con il Fiorenzuola mentre in casa con l’Imolese hanno perso dopo però aver quasi dominato la partita. È sicuramente una squadra da prendere con le molle, noi però abbiamo il dovere di cercare di imporre il nostro gioco, utilizzando le qualità che abbiamo e senza far prendere loro entusiasmo, con il chiaro obiettivo di portare a casa il massimo”.

Mister Muccoli conosce molto bene la squadra che i biancorossi affronteranno domani: “Molti degli attuali interpreti sono i medesimi dello scorso anno, la squadra è stata poi completata con giocatori giovani ma di categoria. Credo che il presidente Martini non abbia eguali nel cercare di ottimizzare il budget. Sono una squadra giovane ma anche i ’94, ’95 o ’96 hanno alle spalle diversi campionati di Serie D, anche da protagonisti. Al momento hanno una buonissima classifica, stanno disputando un campionato importante e avranno la possibilità di giocare con entusiasmo e senza particolari assilli”.

La sfida di domani sarà infuocata: “Domani per i ragazzi e per i tifosi stessi ci sarà voglia di tornare a Cesena, vuoi per rivalità o per campanilismo; un motivo che renderà la partita più interessante e più bella”.

Condividi: