News

Scuola, domani parte l’anno scolastico 2017-18 per più di 30 mila studenti di Rimini e provincia

RIMINI – Comincerà domani l'anno scolastico 2017-2018 per i ragazzi del territorio di Rimini e provincia. A Rimini saranno oltre 20 mila gli studenti che torneranno a sedere sui banchi di scuola, 20.506 per la precisione. Questo numero comprende i 483 bambini iscritti ai nidi comunali e i 2.079 iscritti alle scuole d'infanzia (1.218 alle scuole comunali, 861 a quelle statali); comprende inoltre i 4.923 studenti delle scuole primarie, i 3.254 delle scuole medie e i 9.767 delle superiori. Gli istituti superiori più gettonati di quest'anno sono: Liceo classico Giulio Cesare – Valgimigli (2.211 iscritti), Iti Belluzzi (1.467 iscritti), Liceo Scientifico e artistico Serpieri (1.282 iscritti), Liceo Scientifico Einstein (1.006 iscritti), ITC Valturio (834 iscritti), Marco Polo (823 iscritti), alberghiero Malatesta (657 iscritti).

Fra le novità più dibattute del nuovo anno scolastico spiccano sicuramente l'obbligo di vaccinazione e il servizio garantito ai ragazzi portatori di handicap. In merito a quest'ultimo argomento si è espresso l'assessore alle politiche scolastiche di Rimini Mattia Morolli: "Alla vigilia dell'anno scolastico 207/2018, caratterizzato da tutt'altro tipo di discussioni e di preoccupazioni, mi sembra opportuno sottolineare quella straordinaria azione di diritto allo studio, solidarietà e civiltà che si chiama 'sostegno all'handicap'. Come Comune di Rimini vogliamo ribadire che si tratta di un impegno prioritario, condiviso dalla rete locale di istituzioni in cui ogni anno vengono garantite risorse attraverso investimenti provenienti sia da bilanci dedicati che da risorse provenienti ad esempio dai piani socio sanitari territoriali. Per l'anno scolastico che va a iniziare, la situazione che si sta prospettando evidenzia un incremento progressivo del numero degli alunni certificati e, conseguentemente, del numero di ore di assistenza necessarie. Dando una scorsa ai numeri, emergono due elementi importanti. Da una parte l'incremento degli alunni certificati e seguiti nel loro percorso scolastico, passati dai 114 del 2007 ai 206 di quest'anno. Dall'altra parte il contestuale aumento delle risorse investite da parte del Comune di Rimini, passato dai 513 mila euro del 2006 al circa 1,6 milioni di euro per l'ultimo anno scolastico. Un aumento dovuto sia all'incremento netto delle richieste, sia dalla decisione assunta dal Comune di Rimini di sostituire e subentrare alla Provincia di Rimini nel servizio dedicato agli istituti scolastici superiori dal gennaio 2015. Inoltre, per il primo anno, saranno presenti degli accompagnatori scolastici professionisti".

Impegnati sui banchi di scuola da domani anche i ragazzi e i bambini di Santarcangelo. Gli iscritti all’anno 2017/2018 nelle scuole di Santarcangelo sono 3.115 – in leggero calo rispetto all’anno precedente – suddivisi tra nidi d’infanzia comunali (108), scuole materne (582), elementari (1.066), medie (760) e ITSE “Molari” (599).

Infine, 2.400 bambini e ragazzi saranno impegnati nelle strutture di Bellaria Igea Marina; un dato complessivo in linea con quello dell’anno educativo 2016/2017, che comprende i 609 studenti impegnati quest’anno alle scuole medie, i 1.118 alunni delle scuole primarie e gli oltre 670 bambini accolti da nidi e scuole d’infanzia.

Il Sindaco di Bellaria Igea Marina, Enzo Ceccarelli, e l'assessore Roberto Maggioli, hanno rivolto un messaggio d'augurio ad alunni, professori, dirigenti scolastici e genitori, per auspicare un buon anno scolastico: “Rivolgiamo a tutti voi l’augurio per un sereno inizio, perché il percorso educativo che siete chiamati ad affrontare possa rappresentare un'opportunità forte per il vostro futuro personale e professionale. Un augurio che accompagnamo a un invito a voi alunni, affinché sappiate fondere le fondamentali nozioni scolastiche a sani principi quali correttezza, solidarietà e partecipazione responsabile alla vita di classe. A voi docenti e ai dirigenti, che della scuola siete insostituibili assi portanti e che, tra non poche difficoltà, svolgete con professionalità un compito così difficile, rivolgiamo un saluto e l'augurio di continuare con serenità e serietà l'impegno educativo affidatovi dalla società. Un augurio di buon lavoro che estendiamo alla segreteria, al personale tecnico ed amministrativo, impegnati quotidianamente in una preziosa e non meno importante opera di collaborazione a supporto dell’attività didattica. Infine a voi genitori, a cui è demandato il delicato compito di crescere i nostri ragazzi, esprimiamo l'auspicio di un’attività educativa che si faccia responsabile e condivisa, in nome di una compartecipazione costruttiva con le professionalità impiegate in àmbito scolastico".

Condividi: