Cultura
    Martedì , 7 Agosto 2018     15:35

Santarcangelo di Romagna, dal 3 al 9 settembre 2018 in scena il Grande Racconto di Tonino Guerra

Nel teatro occorre sempre l’idea di un pubblico, cioè il lettore, l’ascoltatore, che completi quello che l’autore semplicemente annuncia. Noi abbiamo un gran bisogno dell’apporto di chi guarda.  Dall’intervista di Walter Valeri a Tonino Guerra, Sipario Emilia Romagna 1994.

La quarta edizione del Cantiere poetico per Santarcangelo, 3-9 settembre 2018, giunge a un approdo naturale, il grande poeta e scrittore santarcangiolese Tonino Guerra, sempre al centro delle riflessioni di studiosi, critici e del grande pubblico che continuano a rinnovare nel tempo l'interesse per la sua immensa produzione letteraria e poetica.

IL GRANDE RACCONTO vuole essere un omaggio alla parola viva, che dalla carta stampata – attraversando la voce e il corpo di un essere umano – ritorna a essere occasione per creare attorno a sé un momento collettivo e di incontro. I testi del teatro di lettura di Tonino Guerra, geniale inventore e magnetico raccontatore di storie, prendono vita al fianco di altre prose scelte per la loro potenza scenica.

Come ogni anno, Cantiere poetico ambisce alla creazione di opere originali caratterizzate dalla contaminazione tra le arti, opere che possano restituire alla contemporaneità la materia vitale di un patrimonio poetico e che aspirano a parlare anche alle generazioni più giovani.

Segnaliamo, tra gli altri, la presenza di importanti artisti nazionali che daranno voce e corpo alle opere del teatro di lettura e prose per la scena di Tonino Guerra: venerdì 7 settembre Giuseppe Cederna leggerà L’albero dei pavoni; sabato 8 settembre Sabina Guzzanti leggerà Bagonghi; l’artista e illustratore Gianluigi Toccafondo realizzerà dieci disegni originali, da affiggere in città, ispirati ai personaggi descritti nei testi del teatro di lettura; lo street artist ERON, che segue i lavori del Cantiere poetico fin dalla prima edizione, realizzerà una nuova opera; la coreografa e danzatrice Silvia Gribaudi curerà un laboratorio di danza per adulti e un’azione di strada.

E poi ancora, hanno scelto di partecipare il giornalista e scrittore Gigi Riva che giovedì 6 settembre curerà Otium caffè, un caffè letterario con gli adolescenti di Santarcangelo e dintorni; il professore di filosofia e rapper Alessio Mariani aka Murubutu che domenica 9 settembre presenterà il suo ultimo disco, un concerto-tributo al connubio fra musica rap e letteratura. Il saggista e poeta Gianfranco Miro Gori durante l’incontro di sabato 8 settembre racconterà versi, storie e immagini di Tonino Guerra per Amarcord di Federico Fellini, mentre lo storico chitarrista di Luciano Ligabue, Federico Poggipollini, in veste di cantautore ci racconterà dell’evoluzione della parola in musica nei labirinti del rock, dalle cantine agli stadi (venerdì 7 settembre). Sempre venerdì Letizia Quintavalla del teatro delle Briciole curerà l’incontro Il miele in cima a una spada, omaggio all’amico e maestro Tonino Guerra. Tornerà sul palco a Santarcangelo, domenica 9 settembre, anche Silvio Castiglioni che leggerà e interpreterà dal vivo la grande poesia russa del ‘900 tanto amata da Tonino Guerra.

Numerose anche le iniziative volte al coinvolgimento: dalla Chiamata pubblica per la lettura collettiva de Il Polverone (5 settembre), all’iscrizione all’Anagrafe poetica, per finire con tre laboratori di danza, teatro urbano e costruzione di oggetti scenografici che si succederanno durante la settimana dell’evento (le iscrizioni sono aperte).

Il Cantiere poetico per Santarcangelo – a cura di Fabio Biondi e Stefano Bisulli – sarà affiancato come di consueto da (In)Verso, la cui programmazione è curata da Massimo Roccaforte: dal 7 al 9 Settembre Piazza Ganganelli sarà animata da una mostra mercato del libro unica nel suo genere in tutta la Romagna. Editori indipendenti, locali e nazionali, presenteranno i loro cataloghi nella cornice di un piccolo festival che animerà la piazza con concerti, letture, presentazioni di libri, incontri con gli autori e con gli editori. Hanno aderito all’edizione 2018 di (In)Verso gli editori: NFC edizioni, AIEP editore, L’arboreto Edizioni, Carta Bianca editore, Divergenze Edizioni, Guaraldi edizioni, Goodfellas, Interno4 edizioni, Macro edizioni, Maggioli editore, Officine Gutenberg, Paginauno, Zona edizioni.

Il Cantiere poetico per Santarcangelo è un progetto promosso e sostenuto dal Comune di Santarcangelo e Focus – Fondazione Culture Santarcangelo e gode dei contributi dell’IBC – Istituto dei beni artistici culturali e naturali – Regione Emilia-Romagna, con la collaborazione di Associazione culturale l'arboreto e Associazione culturale Interno4.

A partire dal 2015, infatti, l’Amministrazione comunale ha scelto di costruire un progetto innovativo per riflettere sulla cultura della poesia che da molti decenni caratterizza la vita artistica e quotidiana della città. Con la produzione di nuove opere contemporanee, il Cantiere poetico per Santarcangelo mira ad approfondire e rinnovare nel tempo le relazioni fra la comunità e la sua identità poetica.

Il Cantiere poetico si propone quindi di immaginare collettivamente visioni di una nuova cultura popolare di ricerca, per il futuro e le nuove generazioni, con l’intento dichiarato di tradurre il valore culturale del movimento letterario del “Circolo del giudizio” per raccontarlo attraverso un linguaggio più attuale, come quello delle arti sceniche contemporanee, della musica, della street art e dei social network.

Ingresso a contributo libero

Abbiamo scelto di lasciare a ogni spettatore la libertà e la responsabilità di riconoscere alle singole proposte e al programma nel suo insieme il “valore” che desidera corrispondere.

 

Il programma completo è disponibile sul sito www.cantierepoetico.org

Condividi: