Eventi

Sant’Agata Feltria, da domani e per tutte le domeniche di ottobre torna la famosa Fiera del tartufo

SANT'AGATA FELTRIA – Domani, il primo giorno di ottobre, si aprirà la festa del fungo più ricercato e profumato di tutti: il tartufo. Sant'Agata Feltria ospiterà la 33 esima edizione della Fiera Nazionale del Tartufo Bianco Pregiato, e da domani, domenica 1 ottobre e per tutte le domeniche del prossimo mese, 170 stand espositivi porteranno il tartufo ad essere il Re della festa. Il clima insolito di quest'anno, caratterizzato da una forte siccità estiva e dalle tempestive piogge autunnali, fa ben sperare per la presenza di tartufi nella zona della Valmarecchia.

“A fronte dell’estate calda il settembre piovoso ha stimolato molto la fruttificazione dei funghi e dei tartufi. E speriamo che oltre alla qualità, ci sia anche la quantità, in modo tale che le tavole degli appassionati e dei buongustai potranno ammantarsi del tipico e pungente odore del tartufo bianco pregiato", ha commentato l’esperto santagatese Marco Davide Cangini.

Considerata una delle manifestazioni più importanti a livello nazionale, capace già da tempo di intrattenere importanti rapporti con località straniere, la Fiera presenta il prezioso fungo attraverso un suggestivo ed importante percorso commerciale e gastronomico che trova la sua esaltazione nelle prelibate ricette al tartufo, che i ristoranti presenti in fiera e quelli del territorio prepareranno puntualmente nelle cinque domeniche. Il tartufo verrà mostrato e posto in vendita negli stand in piazza Garibaldi. La terza domenica sarà premiato il “Miglior Tartufo in Fiera”, mentre la seconda domenica ospiterà la consueta “Gara dei cani da tartufo”, impegnati nel Parco Montefeltro a rinvenire il maggior numero di tartufi nel minor tempo possibile.

Se l’intrattenimento è sempre garantito nelle domeniche di Fiera, sono interessanti anche i nuovi stand di artigianato tipico romagnolo. Durante la seconda, la terza e la quarta domenica, sul percorso per raggiungere la “Rocca delle Fiabe” saranno presenti figuranti di antichi mestieri. Ogni domenica la manifestazione sarà arricchita di spettacoli itineranti, musica, animazioni e mostre.

 

Condividi: