Cultura Eventi

Rimini, ultimo appuntamento con il ciclo di musica antica della Sagra Musicale Malatestiana

RIMINI – Si concluderà sabato 30 settembre il ciclo di musica antica che la Sagra Musicale Malatestiana ha dedicato al sesto centenario della nascita di Sigismondo Pandolfo Malatesta. L'ultimo evento si terrà a Castel Sismondo: i musicisti del gruppo "Il Turturino e i membri di Voce Poetica", affidati alla direzione di Giovanni Cantarini, daranno vita ad un concerto intitolato "Donnes l'assault. Sigismondo, guerriero e amante".

Nel programma musicale rivivono due dei tratti che hanno caratterizzato la figura di Sigismondo Pandolfo Malatesta: il carattere indomito del capitano d'arme e la tensione poetica dell'amante cortese. Dai rapporti con le corti e i signori italiani protagonisti del momento, intrecciati con le avventure amorose culminanti nell'esclusivo e celebrato rapporto con Isotta degli Atti, ecco affiorare un paesaggio sonoro che non tocca solo la corte del signore di Rimini, ma rievoca anche quelle dei suoi più noti alleati e nemici.

"In assenza di fonti manoscritte direttamente ricollegabili con la Rimini di Sigismondo – spiega Giovanni Cantarini si possono seguire quelle tendenze musicali che ci portano nel cosmopolita mondo delle corti visitate da Sigismondo i cui esponenti musicali provenivano da tutta Europa. I nomi di Guillaume Dufay e Gilles Binchois, immancabili campioni della chanson cortese, di Johannes Brassart maestro di cappella imperiale, di John Bedyngham forse attivo nella Ferrara di Leonello, si alternano con quelli dei maestri di cappella italiani che trasmettono attraverso la loro colta polifonia, anche gli accenti regionali delle cosiddette 'arie' così richieste nelle principali corti italiane".

Condividi: