News
    Venerdì , 1 Dicembre 2017     16:48

Rimini, incontro Hera-Confcommercio; Indino: “Accordi perfetti, ora lavoriamo”

RIMINI – Nelle ultime settimane era scoppiato il dibattito tra Hera e Confcommercio di Rimini per via delle diverse segnalazioni di disservizio inoltrate dai commercianti del territorio riminese, alcuni anche del centro storico. In seguito ai vari comunicati accusatori da parte di Confcommercio e le risposte pronte di Hera, i vertici delle due parti si sono finalmente incontrati nella sede di Confcommercio. All'ordine del giorno, proprio le problematiche evidenziate dai commercianti in merito alla raccolta rifiuti e alla pulizia delle strade.

Confcommercio ha innanzitutto fatto richiesta ad Hera di attivare un canale di comunicazione diretto per le utenze non domestiche, in modo che le imprese possano “dialogare” in tempo reale con il gestore dei servizi di raccolta, esponendo problemi ed eventuali disservizi e trovando risposte immediate. Un’istanza presa in considerazione da Hera, che studierà un sistema di comunicazione sviluppato per tale scopo: un canale dedicato per le segnalazioni delle utenze non domestiche che arriveranno direttamente al coordinatore di zona in via prioritaria. 

Per quanto riguarda la raccolta dei rifiuti, si è raggiunto l'accordo di migliorare ulteriormente il servizio e di rimodularlo affinché sia il più efficace possibile a seconda delle diverse specificità. Hera ha inoltre garantito che porrà maggiore attenzione al decoro dei mezzi e istruirà gli addetti ai lavori affinché evitino di parcheggiare i camion di fronte ai negozi durante gli orari dei pasti.

“Un incontro positivo – sottolinea il presidente di Confcommercio della Provincia di Rimini, Gianni Indino in cui è stata mostrata attenzione alle sollecitazioni delle imprese, con proposte che vanno nella direzione da noi tracciata. Ringraziamo Hera per la disponibilità al dialogo, la tempestività e la volontà di rispondere alle nostre istanze. Sulla carta è tutto perfetto, ora lavoriamo. Ci rivedremo con incontri periodici e al prossimo potremo fare un bilancio dell’attività dopo questo primo momento di confronto”.

Condividi: