Cronaca

RIMINI: I CARABINIERI SCOPRONO ALTRE ABITAZIONI SOVRAFFOLLATE DI EXTRACOMUNITARI, 87 SANZIONI

Proseguono a pieno regime i servizi dell’Arma di Rimini finalizzati alla lotta contro l’abusivismo commerciale e il connesso fenomeno del sovraffollamento nelle abitazioni. Stamane alle prime luci una squadra di 14 carabinieri, con il supporto di due ispettori dell’Asl di Rimini, hanno controllato 8 immobili, rispettivamente in via Gambalunga e via Fano. In tutti gli appartamenti, di proprietà di italiani, i militari hanno complessivamente identificato 119 cittadini stranieri,gran parte di loro di origine bengalese, che dormivano ammassati su materassi a terra in condizioni igieniche – sanitarie precarie. In particolare la concentrazione maggiore individuata nell’edificio di via Fano, ove in sei appartamenti, sono stati identificati quasi cento persone. I dati conseguiti nella giornata odierna sono i più consistenti dall’inizio della stagione estiva per quanto concerne gli stranieri identificati, in particolare di etnia bengalese, che di fatto hanno soppiantato quelli di etnia africana nel commercio illegale di prodotti. La proprietaria di un immobile è stata denunciata in stato di libertà alla locale Autorità Giudiziaria per inosservanza dell’ordinanza sindacale contingibile e urgente di sgombero e rispristino condizioni igienico sanitario, emessa lo scorso anno dal Comune Rimini, a seguito dei sopralluoghi effettuati venti giorni prima dai militari dell’Arma e del personale dell’AUSL. Nel corso delle ispezioni sono state contestatecomplessivamente 87 sanzioni amministrative per sovraffollamento delle unità abitative in applicazione dell’ordinanza comunale del 14 aprile del 2014. A fattor comune per tutti gli immobili sono state rilevate situazioni igieniche – sanitarie precarie, con sporco diffuso e presenza di insetti e deiezioni di ratto. Nei prossimi giorni, saranno inoltrate, alle competenti autorità comunali, per il tramite del personale della locale AUSL, n. 6richieste di emissione di ordinanze sindacali contingibili e urgenti per il ripristino del numero legale dei residenti nonché delle condizioni igienico – sanitarie precarie. Nelle prossime settimane e per tutta l’estate i servizi è prevista la programmazione di ulteriori analoghi servizi.

Condividi: