Cronaca

Rimini, esame teorico della patente, cittadino cinese riceve suggerimenti da auricolare: denunciato

RIMINI – Tutti coloro che possiedono la patente di guida ricorderanno l'esame teorico sostenuto per ottenerla, quei 40 quesiti vero/falso dal carattere ingannevole. Difficilmente senza studiare si riesce a superare l'esame, a meno che non vi facciate venire in mente un'idea per barare. È proprio quello che ha tentato di fare un cittadino cinese di 36 anni, ma per sua sfortuna il piano non ha funzionato. Questa mattina C. X. si è presentato alla Motorizzazione di Rimini per sostenere la prova teorica, riuscendo infine a superarla. Peccato solo che durante il breve colloquio avuto con l'esaminatore pareva non conoscere bene la lingua italiana. Quando ha chiesto all'esaminatore di poter sostenere l'esame con l'ausilio del sussidio audio, previsto per i cittadini stranieri che lo richiedono, il funzionario si è insospettito e ha allertato la Polizia Stradale. Gli agenti hanno sorvegliato con discrezione lo svolgimento della prova e alla fine hanno sottoposto l'uomo a un controllo. Il risultato fa sorridere. C. X. indossava una parrucca, sotto la quale aveva abilmente occultato due micro auricolari grazie ai quali riceveva i suggerimenti per rispondere correttamente ai quesiti. È stato così abile a occultare i piccoli auricolari, che questi si sono depositati troppo in profondità, tanto da rendere necessario l'intervento del personale medico del reparto di Otorinoloringoiatra dell’Ospedale Infermi di Rimini. Ovviamente l'esame è stato invalidato e l'autore della tentata truffa è stato denunciato alla Procura della Repubblica. Sono inoltre in corso accertamenti per individuare l'identità del possibile "suggeritore".

Rimane da chiedersi soltanto una cosa: se il tempo passato a trovare un modo per barare e a preparare l'attrezzatura fosse stato utilizzato invece per studiare, quale sarebbe stato il risultato?

 

Condividi: