Cronaca

RIMINI: DOMENICA 11 GIUGNO LE PRIME NOZZE ALLA CASA DEI MATRIMONI DI PIAZZALE BOSCOVICH

Sarà una stagione di novità, in spiaggia e non solo, quella che ufficialmente si aprirà il 21 giugno ma che di fatto entra nel vivo già con il lungo primo fine settimana di giugno che è alle porte. Dal mare al centro storico, tra nuove proposte e cantieri che chiudono, sono tante le innovazioni con cui Rimini si presenta per l’estate 2016. “Novità sia sull’hardware sia sul software- commenta il sindaco Andrea Gnassi- che una volta di più sottolineano la fase dinamica e di forte cambiamento della nostra città. Tenendo conto anche di un altro aspetto: nei prossimi quattro mesi saranno in fase avanzatissima alcuni cantieri che, pur se non si completeranno in estate, saranno terminati nei mesi successivi. Penso al Teatro Galli, ad esempio, a piazza Malatesta e all’invaso del Ponte di Tiberio”.

Il cuore pulsante della vita estiva è ovviamente il mare e la spiaggia, dove quest’anno le proposte degli operatori si intrecceranno alle nuove possibilità e indicazioni contenute nell’ordinanza balneare. Le novità più rilevanti sul fronte degli stabilimenti balneari riguardano l’obbligo per gli operatori di spiaggia di accendere gli impianti di illuminazione dal tramonto all’alba, negli stessi orari previsti per l’illuminazione pubblica. Altra novità contenuta nell’ordinanza balneare riguarda la possibilità da parte degli operatori di realizzare schermature dell’area in cui sono posizionati i contenitori per la raccolta dei rifiuti dati in dotazione dal gestore. Capitolo corposo quello che invece riguarda i servizi e le offerte rivolte a chi vive la spiaggia, riminesi e ospiti. Il più importante e forse il più atteso sia dai fruitori sia dagli operatori è la possibilità di pranzare o fare un aperitivo sotto l’ombrellone: a giorni infatti il consiglio comunale voterà la modifica dell'articolo numero 15 del regolamento di igiene, che darà il via libera la possibilità di somministrare cibi e bevande in spiaggia, fino alle 18.30, previo accordo tra gestori dello stabilimento balneare e gestori dei chioschi e bar di spiaggia, come già avviene per i chiringuito. Chiringuito che quest’anno aumentano di numero, così come i parchi acquatici galleggianti, per cui sono arrivate due richieste in più rispetto alla scorsa stagione: dai due della stagione 2016 quindi potrebbero passare a quattro. Continua inoltre il percorso di aggregazione degli stabilimenti balneari, che sempre più decidono di fare squadra e creare sinergie, come ad esempio ‘spiagge Marina Centro’, villaggio che nasce dall’accorpamento di 8 stabilimenti, dal 19 al 28 e che lancerà due nuove figure a disposizione degli ospiti: il beach tutor, un assistente di spiaggia, e il welcome coach, che fornisce informazioni sia sui servizi offerti dallo stabilimento sia sulle opportunità turistiche di tutto il territorio.

Tra le tante attività che da quest’estate si potranno fare in riva al mare ce n’è una particolarmente suggestiva: a giorni infatti sarà aperta la casa dei matrimoni di piazzale Boscovich, che domenica 11 giugno ospiterà la celebrazione delle prime nozze. Una cerimonia a due passi dal mare e a due passi dalla ruota panoramica, che per inizio estate tornerà a svettare vicino al portocanale. Ci sono poi le tantissime proposte che nascono dallo spirito degli imprenditori di spiaggia, sempre in cerca di idee per conquistare i clienti: dai corsi di cucina sulla spiaggia, nordic walking on the beach, surfskate (impianto che consente di fare surf in assenza di onde) fino ai servizi ad hoc per gli amici a quattro zampe.

Sarà anche un’estate all’insegna della cultura, sia per i contenitori sia per i contenuti. Il 2017 sarà ricordato come l’anno del cinema Fulgor, perno del più ampio progetto del Museo Fellini. Entro metà luglio saranno terminati i lavori di posa in opera e montaggio dell'allestimento scenografico progettato dal Maestro Dante Ferretti, che ricreerà un'atmosfera anni trenta che il tre volte premio Oscar ha definito “romagnol-hollywoodiano”. La stagione si aprirà inoltre con i festeggiamenti per un compleanno speciale, quello di Sigismondo Pandolfo Malatesta, di cui ricorrono i 600 anni dalla nascita. Dal 19 giugno prenderà il via un ricco calendario di eventi iniziative per ricordare una figura grazie alla quale Rimini può vantare opere straordinarie come il Tempio Malatestiano e Castel Sismondo. La riscoperta dei tesori antichi del centro storico di Rimini sarà al centro anche di un nuovo itinerario culturale, 'Mirabilia Urbis', iniziativa organizzata dall’Associazione culturale La Fabbrica del Tempio che propone, attraverso visite guidate serali, una diversa modalità di fruizione, sia culturale sia spirituale, del ricco patrimonio di arte sacra della città di Rimini.

Condividi: