Economia

RIMINI: DOMANI CONVEGNO COMMERCIALISTI SU “VOLUNTARY DISCLOSURE”, COLLABORAZIONE VOLONTARIA

Collaborazione volontaria, ovvero la procedura che il fisco mette a disposizione dei contribuenti per regolarizzare la propria posizione fiscale nel caso di capitali detenuti all’estero illecitamente. Sarà questo il focus del convegno “La voluntary disclosure 2: adempimenti e vantaggi”, che si svolgerà domani venerdì 16 giugno presso il Centro Congressi SGR (via Chiabrera 34/b, Rimini) dalle 9.00 alle 13.00. Il convegno è organizzato dalla Fondazione e dall’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Rimini, con il contributo di Banca Carim. Interverrà Andrea Bonino, dottore commercialista, pubblicista e relatore in occasione di master e seminari di aggiornamento professionale. Il tema della voluntary disclosure sarà scandagliato nei suoi diversi aspetti, dal confronto con la prima edizione della sanatoria, alla procedura dell’ammissione, agli accordi con gli stati esteri. "Il convegno affronterà una tematica di grande rilevanza e attualità – commenta il Prof. Giuseppe Savioli (nella foto), Presidente dell’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Rimini – e proprio per il suo alto valore, è fondamentale affidarsi a un commercialista professionista. Solo l’iscrizione all’albo, infatti, garantisce la professionalità e il continuo aggiornamento del commercialista, che si differenzia da tutti gli altri consulenti in materie contabili, fiscali ed economico-aziendali, perché, per poter esercitare la propria professione, deve completare un cursus studiorum specialistico. Nell’esercizio della propria attività, poi, è soggetto alla vigilanza dell’Ordine Professionale e al Codice Deontologico, con sanzioni al limite della radiazione se non vi si attiene, ed è obbligato a un aggiornamento professionale continuativo, oltre alla stipulazione di una polizza assicurativa a tutela di eventuali errori professionali". La partecipazione è gratuita e riservata ai professionisti iscritti all’Ordine. Per l’incontro è stata richiesta l’attribuzione dei crediti validi ai fini della formazione professionale continua al CNDCEC per i Commercialisti e gli Esperti Contabili.

Condividi: