Cultura

Rimini, “Come curarsi (o ammalarsi) coi libri”: via alla nona edizione della rassegna Biblioterapia

RIMINI – La nona edizione della rassegna di "Biblioterapia, come curarsi (o ammalarsi) coi libri", curata da Oriana Maroni per la Biblioteca Gambalunga di Rimini, avrà inizio il primo di ottobre. Il titolo dell'edizione 2017 sarà "Realtà… e mondi possibili". Un percorso che durerà fino a dicembre tra conversazioni e narrazioni, che avrà come guide autorevoli figure del contemporaneo, completate da tre incontri di cinema e psicoanalisi in collaborazione con la Società psicoanalitica italiana (SPI). Nove gli appuntamenti: l’inaugurazione della rassegna, il primo ottobre, sarà una narrazione affidata al critico letterario Antonio Prete, che presenterà il suo libro Il cielo nascosto. L’appuntamento introdurrà idealmente alle conversazioni successive: il fisico teorico Guido Tonelli (7 ottobre, Cercare mondi. Esplorazioni avventurose ai confini dell’universo); il teologo Vito Mancuso (29 ottobre, Lectio humana, lectio divina); il filosofo Silvano Tagliagambe (4 novembre, Cosa significa vedere). La seconda delle narrazioni sarà il reading: La realtà e il suo Angelo (11 novembre), a cura di Lorella Barlaam, con letture dell’Associazione Mala Testa e visual di Maurizio Giuseppucci, che proporrà un’ideale biblioteca sul tema. 

Le conversazioni riprenderanno con il filosofo Maurizio Ferraris (12 novembre, Fare la verità); il matematico Claudio Bartocci (18 novembre, Scrittori matematici); lo psicanalista Luigi Zoja (25 novembre, La morte del prossimo: eccesso di virtualità). Per chiudere con il linguista Luca Serianni, il 2 dicembre, che farà il punto su Le parole e le cose: due realtà che cambiano nello spazio e nel tempo.

Condividi: