Cronaca

Rimini, circola il manuale “no vax” per aggirare la legge sui vaccini

RIMINI – Continua il dibattito sull'obbligo di vaccinazione per accedere al prossimo anno scolastico. A Rimini, la seconda città in Italia per minor copertura vaccinale e maggior presenza di gruppi no-vax, ha iniziato a circolare fra i genitori un vademecum che spiega come aggirare la legge che obbliga a vaccinare i propri figli per poterli mandare a scuola. Il documento è erroneamente giunto anche nelle mani del Comune. L'assessore alla Scuola Mattia Morolli ha sottolineato: "Al comune spetta il compito di far applicare la legge ed è quello che faremo. Le scuole riminesi non diventeranno terreni di battaglia ideologica". Nel vademecum viene consigliato ai genitori di inviare una raccomandata al sindaco, invocando qualcosa di simile all'obiezione di coscienza, e di agire come segue: mantenere la calma, un atteggiamento composto, sereno, non aggressivo e non violento; attendere che il bambino sia ammesso a scuola o venga chiamato un dirigente del Comune o il sindaco; far prendere loro atto della posizione non violenta, ferma e decisa sui diritti. "E vedremo cosa faranno", conclude il vademecum.

Condividi: