Cronaca

Ratti e topi, aumentano le segnalazioni. Più interventi, ma serve il contributo dei cittadini

RIMINI – Sono aumentate del 30% rispetto all'anno scorso le segnalazioni sulla presenza di ratti e topi al centralino Anthea, soprattutto a Rimini e Santarcangelo. Anthea ha quindi intensificato i controlli e gli interventi, ma per contenere il fenomeno di diffusione dei topi è decisiva la collaborazione dei cittadini. Le mete preferite dalle bestiole sono luoghi nei quali vengono abbandonati i rifiuti, ma non disdegnano anche aree giochi, fontane, piante con tronchi cavi e centri storici, poiché il caldo li ha allontanati dai fossi e dalle zone con vegetazione incolta che sono soliti frequentare per cercare cibo. Per questo motivo Anthea invita i cittadini a non abbandonare rifiuti fuori dai cassonetti, a non lasciare cibo in giro e tenere puliti i parchi pubblici. Questi pochi accorgimenti permettono di circoscrivere l'area di spostamento dei topi e rendono la città più pulita e sicura.

Anthea ha anticipato a settembre la messa in opera della campagna di lotta preventiva ordinaria, che prevede 2000 postazioni di esche da mettere in campo, soprattutto vicino ai cassonetti

Condividi: