Eventi
    Venerdì , 1 Dicembre 2017     13:16

Per i “Concerti della Domenica”, torna a Rimini la pianista Angela Hewitt

RIMINI – Torna a Rimini la pianista di fama internazionale Angela Hewitt, nota in tutto il mondo per le sue interpretazioni delle opere di Johann Sebastian Bach. Domenica 3 dicembre, alle ore 17, per il ciclo "Concerti della Domenica" organizzato dalla Sagra Musicale Malatestiana, la pianista si esibirà sul palco del Teatro degli Atti.

Bach è il nome che ha fatto più di ogni altro la fortuna e la discografica della solista di origine canadese. Il suo progetto intitolato "The Bach Odyssey", che prevede l'esecuzione di tutte le opere per tastiera di Bach in dodici recital nel corso di quattro anni, passerà anche da Rimini. Il concerto di domenica prevede l'esecuzione di due pagine bachiane – la Partita n. 3 in la minore BWV 827 e la Partita n. 5 in sol maggiore BWV 829 tratte dalla raccolta pubblicata dal musicista nel 1731 – accanto a due opere di Ludwig van Beethoven, la Sonata in fa minore op.2 n. 1 e la Sonata in do maggiore op. 54 Waldstein. 

"È importante riflettere sul contesto in cui ogni composizione viene scritta, si tratti di una fuga di Bach o una sonata di Beethoven", spiega Angela in merito all'interpretazione di Beethoven, altro autore di cui la pianista riproduce spesso le opere. "In Beethoven le musiche per pianoforte sono strettamente collegate agli sviluppi dello stesso strumento di quell'epoca. Egli utilizzò una quantità di effetti nuovi che avranno scosso gli uditori di allora, sfruttando tutta l'estensione della tastiera ogni volta che era allungata, impiegando il pedale in maniera audace, tenendolo premuto per diverse misure. Quando suono la musica di Beethoven, cerco di liberarmi dai luoghi comuni e da quella cosa terribile che si chiama 'tradizione esecutiva', cerco di ritrovare quella freschezza che è di per sé rivoluzionaria."

Condividi: