Cronaca

OPERAZIONE ANTIDROGA: FIOCCANO GLI ARRESTI DEI CARABINIERI, COINVOLTE 2 FAMIGLIE DELLA RIMINI BENE

Nelle prime ore di oggi venerdì 16 giugno, nelle province di Rimini e Piacenza, il N.O.R.M.della Compagnia di Rimini ha eseguito un'ordinanza di applicazione di misure cautelari a carico di 18 indagati (1 di 3 in carcere, 4 arresti domiciliari, 4 su 5 obblighi di dimora, 1 su 2 divieti di dimora e 4 presentazioni alla P.G.) tra cui 12 italiani, 5 albanesi, 1 algerino. Il provvedimento è stato emesso dall'Ufficio GIP (Dott.ssa Fiorella Casadei) del Tribunale di Rimini, su conforme richiesta della locale Procura della Repubblica nella persona del Dott. Stefano Celli, per i reati di spaccio e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti del tipo cocaina, eroina, hashish e marijuana.

L'indagine, condotta dall'Aliquota Operativa del Norm dal 03 marzo 2015 al 10 agosto 2015, trae origine dagli approfondimenti investigativi connessi a numerose segnalazioni amministrative ai sensi dell'art. 75 DPR 309/90 che consentivano, anche mediante l'analisi dei tabulati telefonici, l'individuazione di una fitta rete di soggetti, inizialmente albanesi per quanto riguarda la sostanza del tipo cocaina, ed in seconda battuta italiani appartenenti a due fatniglie storiche della città di Rirnini dedite allo spaccio in particolare di eroina.

Lo smercio avveniva perlopiù presso le abitazioni degli spacciatori dove i tossicodipendenti si recavano a comprare la sostanza, previo contatto tramite SMS, da qui la denominazione dell'operazione ma anche in via della Fiera e via Euterpe. Tra le figure più attive anche quella di una anziana donna molto scaltra, anche lei destinataria di richiesta di misura, ma nel frattempo deceduta, che aveva il compito di fare da vedetta e di avvisare in caso le forze dell'ordine, sia in uniforme che in borghese, si fossero avvicinate alla palazzina dando modo così al restante nucleo familiare di sbarazzarsi in tempo della sostanza stupefacente.

L'attività ha permesso, durante l'indagine, l'arresto in flagranza di 9 persone, il deferimento in stato di libertà di altre 3, il sequestro complessivo di 42 grammi di cocaina, 74 di hashish, 50 piantine e 66 serni di marijuana e circa 10 grammi di eroina, nonché di acclarare oltre 200 cessioni di stupefacente con ingenti quantitativi documentati nella misura di diversi chilogrammi soprattutto di cocaina.

Durante le esecuzioni odierne inoltre, sono stati deferiti 2 soggetti per detenzione di sostanze stupefacenti destinate allo spaccio poiché trovad in possesso rispettivamente di 6 grammi di eroina e 12 grammi di marijuana.

Condividi: