Cronaca

OK ALLA REALIZZAZIONE DI UN COLLEGAMENTO CICLOPEDONALE TEMPORANEO ALLA GROTTA ROSSA

In attesa della prossima realizzazione del sottopasso ciclopedonale, Amministrazione Comunale e privati metteranno a disposizione dei cittadini della Grotta Rossa un collegamento dedicato a pedoni e ciclisti, per favorire sin da subito la mobilità del quartiere. Il progetto, presentato questa mattina in V Commissione dall’assessore all’urbanistica e alla mobilità Roberta Frisoni (nella foto), prevede la realizzazione di un collegamento ciclopedonale da Via Pomposa a Via dello Scoiattolo attraverso la costituzione di una servitù di passaggio gratuita e temporanea su una strada privata. Il progetto rappresenta una soluzione temporanea in previsione della realizzazione delle opere infrastrutturali destinate a superare in maniera definitiva le fratture determinate dalla Statale 16 e che prevedono entro la realizzazione di un sottopasso ciclopedonale in prossimità dell’intersezione a rotatoria con Via della Fiera (in sostituzione del semaforo pedonalizzato) e nel medio-lungo termine la creazione di una pista ciclopedonale sulla porzione di terreno comunale destinato al nuovo tracciato della Ss16. Il collegamento sarà ad uso promiscuo, su una porzione di strada già asfaltata ampia un metro e mezzo e di proprietà privata. Al Comune spetterà il compito di occuparsi della manutenzione ordinaria e straordinaria di strada e marciapiedi, mentre il costo dell'illuminazione della strada resterà a carico dei privati. La delibera, che ha ottenuto parere favorevole dalla V Commissione, prevede la costituzione del diritto di servitù attiva gratuita per 5 anni.

“La decisione di realizzare questo collegamento nasce dalla volontà di dare una soluzione immediata ed efficace alle sollecitazioni dei residenti – sottolinea l’assessore Frisoni – Grazie alla collaborazione con i privati possiamo contribuire a favorire una nuova mobilità, sicura e razionale, nella zona della Grotta Rossa, in attesa che prendano il via i cantieri sulla SS16 per le opere di completamento e compensazione sulla viabilità connessa all’ampliamento sull’A14, attualmente in capo a Società Autostrade e che confidiamo possano partire nel giro di pochi mesi. Sperimentiamo quindi questo collegamento anche in previsione della consultazione pubblica che faremo a settembre sul Pums, con il quale faremo il punto sullo stato dell’arte e sulle prospettive della mobilità ciclabile del nostro territorio”.

Condividi: