Cronaca

ODORI NAUSEABONDI A SANTA GIUSTINA, I RESIDENTI PROTESTANO E IL COMUNE PROVA A CALMARLI

Il puzzo irrespirabile ha scatenato altra rabbia a Santa Giustina dove i residenti ne hanno parecchie da ridire. Sembra un luogo maledetto perché succede tutto lì. I miasmi che gli abitanti respirano in questi giorni hanno raicceso la protesta ed il Comune è corso subito ai ripari con una dichiarazione dell'assessore all'Ambiente Anna Montini. "Da sempre – si legge in una nota diffusa da Palazzo Garampi – l’Amministrazione comunale ha prestato la massima attenzione nei confronti delle osservazioni e delle sollecitazioni da parte dei residenti di Santa Giustina rispetto all’impatto sul territorio dell’impianto di depurazione, in particolare rispetto alle emissioni acustiche e odorigine dell’importante infrastruttura. Un confronto costante, portato avanti insieme al gestore per rispondere a tutti i dubbi della comunità ma soprattutto per trovare soluzioni concrete, efficaci già nel breve e medio periodo per garantire la compatibilità dell’impianto con il contesto in cui si inserisce. Abbiamo preso degli impegni davanti ai cittadini e li stiamo mantenendo, con la massima collaborazione e trasparenza. In particolare durante un incontro del novembre scorso, Amministrazione ed Hera avevano definito con i cittadini un programma di interventi, partendo dalla necessità di raccogliere tutti gli elementi utili e intervenire in maniera puntuale. In quell’occasione infatti avevamo annunciato l’avvio di una campagna di rilevazione delle emissioni odorigene, da realizzare nel periodo di massimo carico dell’impianto ovvero la stagione estiva 2017. La campagna di rilievi è attualmente in corso e terminerà alla fine di agosto: attenderemo gli esiti per capire se e su quali punti dell’impianto sia opportuno un nuovo intervento. Nel frattempo, come annunciato e concordato con i cittadini, il gestore ha messo fuori servizio già da giugno 2016  le vasche di sedimentazione primaria, che generalmente negli impianti di depurazione rappresentano i punti di maggiore emissione di odori. Per mitigare l’impatto visivo e per contribuire a creare una ulteriore barriera per le emissioni acustiche e odorigene, sono state piantate delle alberature a contorno dell'impianto, piantumazione che è stata ultimata a fine novembre 2016. Inoltre, per avere ancora ulteriori elementi di garanzia sulla qualità e la salubrità dell’aria, Arpae in accordo con l’Amministrazione, ha richiesto a Hera e Av Green l'installazione di appositi dispositivi per il monitoraggio delle emissioni, procedura avviata lunedì 24 luglio 2017. Questo è quanto è stato concordato con i cittadini e lo abbiamo garantito anche nel recente incontro dello scorso 3 luglio, che è stata anche l’occasione per aggiornare sull’imminente apertura della nuova strada per l'accesso agli impianti, prevista per i primi giorni di agosto 2017.  L’Amministrazione quindi è impegnata insieme al gestore nel monitoraggio costante dell’impianto, una infrastruttura tra le più all’avanguardia nel suo genere, a massima garanzia e tranquillità dei residenti della zona. Così come massima continua a essere la disponibilità alla scambio di informazioni e al confronto sui temi in oggetto con i cittadini di Santa Giustina”.

Condividi: