Cronaca

NESSUNO VUOLE IL SERVIZIO BAR ALLO STADIO NERI, UNO INVECE PER L’AREA EX WALDORF

Non sono pervenute domande alla scadenza dei termini del bando per l'affidamento della concessione della gestione del servizio di somministrazione di alimenti e bevande all’interno dello Stadio e dei relativi interventi di sistemazione dei locali. Il bando prevedeva la concessione per dieci anni il servizio bar e ristoro dell’impianto di piazzale del Popolo, a fronte dei lavori di ristrutturazione e di adeguamento previsti in linea tecnica dal progetto e del completamento degli arredi e l’acquisto delle attrezzature. Gli interventi proposti per la ristrutturazione del bar posto sotto la tribuna storica in sintesi erano mirati ad un ampliamento degli spazi da destinare alla ristorazione e la creazione di un locale da destinare alla vendita di gadget e merchandising sportivo. “Data l’assenza di offerte, valuteremo come procedere – sottolinea l’assessore allo Sport Gian Luca Brasini – se riproporre una procedura ad evidenza pubblica o andare ad una trattativa diretta. Perseguiremo la strada che ci possa restituire un risultato nel più breve tempo possibile”.

E’ invece pervenuta una domanda alla chiusura della manifestazione di interesse per l'affidamento del servizio di gestione del centro ludico-sportivo comunale "ex area Waldorf" di Rimini. Il centro comprende un campo polivalente in resina sintetica dotato di illuminazione, un campo da calcio a cinque in erba sintetica anch’esso illuminato, due campi in sabbia per beach tennis/volley dotato di illuminazione e un fabbricato prefabbricato destinato a spogliatoi e deposito. La durata dell’affidamento è fissata fino al 31 dicembre 2018, con la possibilità però da parte dell’amministrazione di revocare la concessione con sei mesi di preavviso per consentire l’avvio dei lavori di riqualificazione nel tratto di Lungomare Tintori e dare corso al progetto del Parco del Mare.

Condividi: