Ambiente
    Mercoledì , 16 Maggio 2018     15:30

La Regione Emilia Romagna approva il Piano di emergenza della diga di Mignano nel piacentino

La diga di Mignano (Pc) è la prima delle “grandi dighe” dell’Emilia-Romagna ad avere il via libera al nuovo piano di emergenza previsto dalle norme nazionali. Il documento serve a gestire in modo coordinato, programmato e sicuro ogni situazione di rischio legata alla presenza di una diga nel territorio, prevedendo gli interventi nei casi di ipotetico collasso dell’invaso, di rilasci molto abbondanti di acqua o del propagarsi di un’onda di piena. Approvato dalla Giunta regionale, è il frutto di un lavoro proseguito per mesi da parte dei tecnici dell’Agenzia regionale per la sicurezza territoriale e la protezione civile.

“Il via libera al piano giunge al termine di un approfondimento che ha impegnato alte professionalità con un elevato livello di competenze- sottolinea l’assessore regionale alla protezione civile, Paola Gazzolo-. Ringrazio tutti coloro che hanno partecipato all’attività, a partire dalla Prefettura, fornendo un prezioso contributo per la definizione di un documento di assoluta rilevanza. La priorità della Regione Emilia-Romagna è la sicurezza delle popolazioni, di chi vive e lavora sul territorio: il documento approvato va in questa direzione, stabilendo in modo preciso la catena di comando e il sistema delle responsabilità, utili anche per il collaudo che sarà curato dal Consorzio di bonifica, gestore della diga”.

Condividi: