Cronaca
    Giovedì , 23 Novembre 2017     16:50

Individua Igor “il russo” sul treno, ma non è lui: falso allarme alla stazione FS di Rimini

RIMINI – Si è rivelato un falso allarme quello lanciato quest'oggi da un maresciallo dei carabinieri fuori servizio, che ha avvertito il 112 di aver individuato sul treno Frecciabianca 8809 in arrivo a Rimini alle ore 13.34 un uomo somigliante a Igor, il killer ricercato da mesi dalla polizia per due omicidi, compiuti fra la provincia di Bologna e quella di Ferrara. Immediatamente è scattato l'allarme e gli uomini della Polizia di Stato, coadiuvati dai Carabinieri, si sono precipitati in massa alla stazione ferroviaria di Rimini; in breve tempo 60 agenti hanno messo in sicurezza la stazione e il treno in arrivo. Purtroppo il blitz si è rivelato infruttuoso, poiché l'uomo individuato non era Igor bensì un cittadino italiano originario del napoletano.

Il volto di Igor "il russo", ricercato per due omicidi

Condividi: