Cronaca

I cani antidroga Jagus e App trovano numerosi involucri di marijuana a Marina Centro

RIMINI – La presenza del cane antidroga nella pattuglia interforze che da qualche giorno vigila costantemente, tutte le sere, l’area di Marina Centro ha dato i suoi frutti anche sul fronte del contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti: difatti sono stati rinvenuti, occultati nelle siepi della zona numerosi involucri di cellophane contenenti marijuana, per un totale di svariati grammi, grazie all’infallibile fiuto dei due cani antidroga – “Jagus” e “App” –   in servizio a Rimini per la stagione estiva. La pattuglia, composta da un Ispettore della Polizia di Stato – responsabile del servizio – due militari dell’Esercito in servizio a Rimini nell’ambito dell’operazione “Strade Sicure”, due agenti della Polizia Municipale e l’unità cinofila antidroga è operativa dal 20 luglio scorso e svolge attività di prevenzione e controllo del territorio nell’area di Marina Centro la sera, nel momento del passeggio che rappresenta quello in cui la zona è maggiormente frequentata da turisti e residenti. Il servizio continuerà fino alla fine dell’estate.-

Nel corso delle attività, nella serata di ieri è stato effettuato un arresto per resistenza a pubblico ufficiale a carico di un 37enne di origine tunisina, resosi responsabile di un tentativo di fuga – al fine di sottrarsi al controllo – con corollario di calci, pugni e minacce all’indirizzo dei poliziotti. Bloccato in sicurezza, è stato condotto in Questura dove è stato dichiarato in arresto per resistenza e minacce a Pubblico Ufficiale.

Condividi: