News
    Lunedì , 24 Settembre 2018     10:26

Hera potenzia la raccolta dell’olio alimentare

Potenziato il servizio di raccolta stradale dell’olio alimentare esausto. Nel riminese la multiutility ha collocato 7 nuovi contenitori. Punti informativi dal 2 al 5 ottobre 

 

Sono circa 800 le tonnellate di oli alimentari raccolte da Hera nel 2017 sul territorio servito, una raccolta costantemente in crescita grazie agli oltre 500 appositi contenitori a disposizione nelle stazioni ecologiche e alle colonnine stradali presenti in diversi comuni. La raccolta media pro capite Hera è di 0,3 kg annui, contro una media nazionale di 0,2. Si tratta degli oli adoperati in cucina, gli oli da frittura o utilizzati per conservare gli alimenti nei vasetti. Ognuno di noi ne produce circa 5 kg all’anno.

Per incrementare ulteriormente questa raccolta e renderla sempre più comoda per i cittadini, in collaborazione con le amministrazioni locali è in atto un progetto di potenziamento per incrementare il numero delle   colonnine stradali a disposizione.

 

7 nuove colonnine collocate nel riminese

Sono 7 le nuove colonnine stradali installate complessivamente nel corso delle ultime settimane e si sono andate ad aggiungere alle 33 già collocate da tempo in varie città della provincia. Ora quindi la raccolta stradale degli alimentari è con più facilità a disposizione dei cittadini. 

Nel 2017 sono stati conferiti complessivamente dai cittadini 84.306 kg di olio alimentare, di cui 29.806 nelle  stazioni ecologiche e 54.500 nelle colonnine stradali già presenti.

 

Le nuove colonnine si trovano nei seguenti punti:

  • Gemmano, via Don Mariotti accanto alla Sorgente Urbana;
  • Poggio Torriana in via Roma, 1 a Torriana;
  • Coriano nelle frazioni di Sant’Andrea in Besanigo nel parcheggio piazza Falcone, Cerasolo di fronte alla Chiesa, Ospedaletto in via Don Milani, Mulazzano in via Bastioni;
  • Montefiore Conca, via Valdoca.

 

Come raccogliere gli oli alimentari

I contenitori stradali collocati sono di nuova tipologia, rispetto ai precedenti, hanno una capacità di 240 litri e consentono di raccogliere agevolmente l’olio da recuperare aprendo uno sportellino. Infatti, l’olio non va versato direttamente ma deve essere conferito all’interno di normali bottiglie o flaconi in plastica, chiusi con il loro tappo. L'olio alimentare esausto può essere sempre conferito anche presso le stazioni ecologiche di Hera presenti sul territorio.

 

Punti informativi

Per informare i cittadini di questo servizio a loro disposizione, saranno presenti, dalle ore 9.30 alle 13.00 i seguenti info point:

  • 2 ottobre a Gemmano presso il Comune in piazza Roma, 1;
  • 3 ottobre a Montefiore Conca presso l’Ufficio turistico in via Roma, 3;
  • 5 ottobre a Poggio Torriana in piazza Allende a Torriana.

A Coriano, invece è previsto un sistema di info point itinerante che toccherà varie località del comune.

 

Un rifiuto altamente inquinante … diventa una risorsa
Lo scarto dei comuni oli vegetali da cucina costituisce un rifiuto con potere altamente inquinante, in particolare se smaltito attraverso gli scarichi domestici e la rete fognaria. 1 Kg. di olio vegetale esausto può distribuirsi fino a ricoprire una superficie di 1000 mq, inoltre la depurazione delle acque inquinate da olio richiede costi energetici di trattamento fino a 3kWh per ogni Kg di olio impropriamente smaltito, oltre ai costi medi per la manutenzione degli impianti di depurazione

Hera, una volta raccolti gli oli alimentari esausti, li avvia a recupero prevalentemente per la produzione di energia in impianti di cogenerazione oppure per la produzione di biodiesel.

 

Condividi: