Cronaca

FURTO E SPACCIO DI DROGA A RIMINI: LA POLIZIA ARRESTA DUE MALVIVENTI

Gli uomini delle “Volanti” della Questura hanno arrestato nella giornata 2 persone, responsabili dei reati di furto e spaccio di sostanze stupefacenti.

Il primo arresto è avvenuto nella mattinata di giovedì, intorno alle 10,30, quando una volante della Questura è intervenuta in via Flaminia per una segnalazione di furto su autovettura; giunti sul posto gli agenti hanno trovato una persona – appurato in seguito essere il richiedente l’intervento –  che tratteneva un secondo soggetto. I poliziotti hanno subito capito la situazione, provvedendo a prendere in consegna il soggetto il quale, con la complicità di un secondo uomo riuscito al momento a dileguarsi e approfittando di un momento di distrazione della vittima, era riuscito ad impossessarsi del telefono cellulare lasciato momentaneamente incustodito sul sedile del veicolo condotto dal malcapitato. L’uomo, un 40enne di origine tunisina, con numerosi precedenti di polizia, è stato tratto in arresto per il reato di furto con destrezza in concorso.

Il secondo arresto è avvenuto nella tarda serata di giovedì, nei pressi della stazione ferroviaria, ad opera della pattuglia a cavallo della Polizia di Stato; gli agenti avevano notato gli strani movimenti di un soggetto il quale, alla loro vista, aveva cercato di defilarsi. Dopo averlo seguito per un breve tratto hanno deciso di fermarlo per un controllo, nel corso del quale sono saltate fuori numerose “palline” di una sostanza resinosa, risultata essere poi hashish per un totale di qualche decina di grammi. Il giovane, un 28enne di origine marocchina è stato quindi tratto in arresto per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e condotto presso le camere di sicurezza della Questura in attesa del processo per direttissima.

Condividi: