Cronaca

DALLA RETE DEL PESCHERECCIO SPUNTA UNA BOMBA DI 225 CHILI

(Ansa) Nelle sue reti, nella notte di lunedì scorso, l'equipaggio di un peschereccio di Cesenatico – impegnato nella pesca nelle acque del litorale ravennate – ha rinvenuto un ordigno bellico che, adesso, verrà fatto saltare. Il brillamento – spiega una nota della Capitaneria di Porto di Ravenna – avverrà, in alto mare, lunedì prossimo, il 12. Scoperto l'ordigno – una bomba di aereo americana di circa 225 chilogrammi della Seconda Guerra Mondiale – il peschereccio è stato fatto entrare in porto a Ravenna per l'ormeggio in un'area di sicurezza. Sul posto sono intervenuti prima gli artificieri del Genio Guastatori dell'Esercito e poi quelli del Comando Subacquei Incursori della Marina Militare.Scortato da navi della Guardia Costiera, il peschereccio con la bomba a bordo – il 7 giugno – è stato condotto al largo dalla costa. La bonifica è programmata per lunedì: l'area prescelta è stata segnalata ed interdetta con una ordinanza di polizia marittima per l'incolumità pubblica e la sicurezza della navigazione.

Condividi: