Cronaca

CRAC AERADRIA: DOMANI SI DECIDE PER GLI INDAGATI VIP, RINVIO A GIUDIZIO O PROSCIOGLIMENTO

Domani è il grande giorno. Per il sindaco di Rimini Andrea Gnassi ma anche per gli altri indagati eccellenti coinvolti nell'inchista relativa al crac Aeradria, la vecchia società di gestione dell'aeroporto di Rimini. Il giudice per le indagini preliminari Vinicio Cantarini ha disposto l'udienza in cui la pubblica accusa effettuerà le repliche agli avvocati difensori, che hanno preso parola nel maggio scorso. Al termine dell'udienza di domani, a meno di altri clamorosi ed inattesi colpi di scena, sarà deciso il destino degli indagati eccellenti, tra cui lo stesso primo cittadino: rinvio a giudizio o archiviazione delle accuse. Sarà quindi una notte di pensieri non solo per Gnassi, ma anche per Lorenzo Cagnoni, presidente di RiminiFiera, per Manlio Maggioli ex presidente della Cameria di Commercio di Rimini, per l'ex sindaco Alberto Ravaioli, per gli ex presidentidella Provincia Stefano Vitali e Nando Fabbri, per l'ex presidente del cda di Aeradria Massimo Masini. 
 

 

Condividi: