Eventi
    Mercoledì , 19 Settembre 2018     10:11

COS’E’ LA BLOCKCHAIN? PERCHÈ STA CAMBIANDO IL MONDO? A SAN MARINO SI PARLA DI BLOCKCHAIN & BITCOIN

x-default

Domani mercoledì 19 settembre alle 18.30 al World Trade Center

nuovo appuntamento di Startup Grind Rimini & San Marino

 

 

Rimini, 18 settembre 2018 – È possibile effettuare transazioni sul web senza utilizzare le banche? A questo quesito ha dato una riposta positiva la Blockchain. È la tecnologia informatica che sta spopolando in questi ultimi anni, sia perché è alla base del bitcoin, la prima famosa per le impennate e i crolli del suo valore, sia perché sta costruendo un sistema decentralizzato e sicuro che può avere mille funzioni. Blockchain e Bitcoin sono diventate parole di uso comune: si dice che questa tecnologia sia destinata a cambiare il volto della finanza e del commercio sul web, perché?

 

Se ne parlerà domani aLet’s talk about Blockchain”, alle 18.30 negli spazi dell'Università della Repubblica di San Marino (World Trade Center, Torre B – Terzo piano), nel primo appuntamento d’autunno del Chapter Startup Grind Rimini & San Marino, nato dalla collaborazione tra l’Associazione Nuove Idee Nuove Imprese e Startup Grind, la community mondiale diffusa in oltre 400 città e 115 paesi fatta dagli imprenditori e dalle startup di tutto il mondo.

 

Tra gli speaker Marco Crotta, fondatore di Blockchain Caffè, tra i canali più seguiti in Italia sulle cryptovalute e la blockchain, Andrea Iervolino, Founder di TaTaTu, startup che ha sviluppato una cryptovaluta che ha raccolto 575 milioni di dollari. L'intervista sarà condotta da Andrea Roberto Bifulco, Director di Startup Grind, coadiuvato da Sergio Mottola, Presidente di San Marino Innovation.

 

FOCUS ON: BLOCKCHAIN

L'idea della blockchain o "catena di blocchi" che contiene ciascuno più transazioni risale al 2008 ed è venuta in mente a Satoshi Nakamoto: un developer, non uno scienziato, o forse uno pseudonimo dietro cui si nascondono uno o più informatici giapponesi, che ha creato la cryptovaluta Bitcoin basandosi sulla tecnologia Blockchain. Satoshi ha scritto 10 anni fa un documento, un whitepaper, che spiega come funziona il tutto.

Il developer voleva tagliare fuori le banche. Si può leggere nel sommario del paper: "Una versione puramente peer-to-peer di denaro elettronico permetterebbe di spedire direttamente pagamenti online da un'entità ad un'altra senza passare tramite un'istituzione finanziaria". Bitcoin, infatti, basato sulla tecnologia blockchain, non è gestito da alcuna banca e il suo valore dipende solo dalla fiducia degli investitori.

Le banche, dopo un primo momento di grande scetticismo, si stanno lanciando nello sviluppo della tecnologia.

UBS, insieme a Barclays, Credit Suisse, HSBC e altre banche, ha aperto una unit per creare una nuova forma di denaro digitale, sempre basata sulla tecnologia Blockchain, che verrà presa in considerazione e testata da un consorzio di oltre 20 banche.

Com'è possibile fare a meno delle transazioni bancarie quando ci si scambia denaro online? Una qualsiasi transazione offline e online necessita di "una terza persona di fiducia" a garanzia dello scambio: la Blockchain nasce per eliminare l'intermediario (che in questo caso è la banca), permettendo di effettuare operazioni criptate completamente anonime e archiviando tutte le transazioni in un registro pubblico distribuito in rete.

I dati non sono memorizzati in un solo computer o un solo server, ma su più macchine collegate tra loro che si chiamano nodi: computer fisici partecipanti alla Blockchain. Quindi la Blockchain è una catena di blocchi di dati che si riferiscono a transazioni.

L'intermediario è sostituito da un protocollo di comunicazione in grado di certificare, approvare e archiviare le transazioni che avvengono all'interno della "catena": basta avere l'ok del 50%+1 dei nodi. Una volta verificate dalla "rete", le transazioni vengono archiviate nel registro pubblico che si chiama Ledger.

Come funziona il Mining? Il sito bitcoin.org scrive: "Tutte le transazioni avvengono tra utenti e in genere iniziano ad essere confermate dalla rete nei 10 minuti successivi, attraverso un processo chiamato estrazione dei dati". Il processo fa eseguire a un computer fisico dei calcoli matematici molto complessi che sono necessari per dare l'ok alle operazioni.

 

 

Info e iscrizioni: http://bit.ly/SGRSMBlockchain

 

 

NUOVE IDEE NUOVE IMPRESE

Nuove Idee Nuove Imprese è la business plan competition che da 16 anni premia i progetti d'impresa innovativi che abbina un percorso formativo gratuito coordinato da docenti dell’Alma Mater Studiorum – Campus di Rimini per fornire le conoscenze di base per creare i futuri imprenditori, alternando lezioni teoriche ad attività pratiche.

Hanno sin qui partecipato a Nuove Idee Nuove Imprese 3.518 giovani con le loro 1.177 idee di business. Sono nate 62 aziende e il montepremi distribuito è stato di oltre 557.000 euro.

All’edizione 2018 stanno partecipando 157 concorrenti da dieci regioni italiane. Il montepremi è di 19.000 euro, oltre ai finanziamenti agevolati del Gruppo Bancario Credit Agricole Italia.

Condividi: