Cultura News
    Venerdì , 24 Novembre 2017     12:16

COMUNICAZIONE/ Viaggio nella musica popolare, con le canzoni di Beethoven, Ravel e De Falla

Domenica 26 novembre, ore 21 – Teatro degli Atti Rimini

RIMINI 24 novembre – Con gli arrangiamenti di canzoni di varie nazionalità composti da Ludvig van Beethoven, Maurice Ravel e Manuel de Falla, sarà un originale viaggio nella musica popolare il concerto che vedrà impegnati domenica 26 novembre – ore 21- sul palco del Teatro Novelli  il soprano Cathy-Di Zhang il violinista Marcello Fera, il violoncellista  Alberto Casadei e Filippo Faes al pianoforte. I quattro apprezzati solisti sono i protagonisti del terzo appuntamento del ciclo dei Concerti della Domenica organizzato dalla Sagra Musicale Malatestiana di Rimini.

Il programma del concerto, offerto alla città per volere e in ricordo di Minnie Torsani, si aprirà con la preziosa occasione di ascoltare quattro arrangiamenti composti da Beethoven ai primi dell'Ottocento per dare una nuova veste sonora a oltre centocinquanta canzoni popolari scozzesi, gallesi e irlandesi. A seguire le Cinq mélodies populaires grecques arrangiate un secolo dopo da Maurice Ravel,  La diva de l'Empire di Eric Satie,  Tres di Marcello Fera, Le Grand Tango di Astor Piazzolla e un finale immerso nelle atmosfere popolari spagnole con le Siete canciones populares españolas composte da Manuel de Falla e ancora le pagine più smaglianti dal balletto El amor brujo sempre del compositore iberico.

"La mia opinione è che in una canzone popolare – scrive De Falla a proposito delle Sette canzoni  – lo spirito è più importante della lettera. Il ritmo, il modo e gli intervalli melodici sono la cosa principale, com'è dimostrato dal popolo con la trasformazione continua della linea melodica. Ma c'è di più: l'accompagnamento ritmico o armonico è importante almeno quanto la canzone stessa, e quindi bisogna ispirarsi in questo direttamente al popolo; chi la pensa diversamente con il suo lavoro non farà altro che un centone più o meno arguto di quello che vorrebbe realizzare nella realtà". Allo spirito di terre lontane si richiamavano anche Beethoven per suoi arrangiamenti di folk-songs e Ravel che nei canti greci trovò una esotica fonte di ispirazione per la propria futura scrittura musicale. Gli inviti saranno in distribuzione presso il Teatro Novelli dalle ore 10 di sabato 25 novembre, fino ad esaurimento dei posti disponibili.

 

Condividi: