Cronaca

COCAINA NEL REGGISENO E NEGLI SLIP: LA POLIZIA DI STATO ARRESTA TRE PERSONE

Personale della Squadra Mobile della Questura di Rimini ha tratto in arresto due uomini – H.A. del 1989, H. D. del 1996 di origine albanese – e una donna (I. A.I. del 1993 di origine romena), domiciliati a a Rimini – poiché sorpresi nella disponibilità di un una sessantina di dosi di cocaina, che se “distribuita” tra i consumatori della Riviera romagnola, avrebbe fatto “guadagnare” migliaia di euro.

Erano impegnati in uno specifico servizio finalizzato al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti e dei reati predatori, quando i poliziotti della Questura di Rimini hanno notato alcuni movimenti sospetti nei pressi di un hotel riminese, in relazione al quale da qualche tempo era stata avviata dalla Polizia di Stato una specifica attività. Nei giorni scorsi in particolare i poliziotti, nel transitare a bordo dell’autovettura di servizio nei pressi di quella struttura, hanno notato  “strani” movimenti, in relazione ai quali gli operatori hanno ritenuto di dover effettuare gli altri approfondimenti: è iniziato quindi uno specifico servizio di appostamento e osservazione, che ha consentito di acquisire riscontri ai sospetti dei poliziotti.

E’ stata avviata l’attività di pedinamento in particolar modo nei confronti di una coppia (poi arrestata) e di una terza persona (fratello dell’uomo della coppia e arrestata), il quale è stato visto uscire nella tarda serata di ieri da un hotel della zona sud di Rimini, poco distante dal domicilio della coppia, e salire sull’autovettura con a bordo il fratello e la sua ragazza. Durante il loro tragitto, le tre persone hanno effettuato diverse soste, tra Santarcangelo e Rimini, alcune in strade isolate, altre in locali tipo pizzerie al taglio o altri esercizi commerciali Avendo compreso che durante quelle soste i tre avevano eseguito delle cessioni di stupefacente, i poliziotti hanno quindi effettuato un ulteriore servizio di osservazione e appostamento nei confronti dei tre.

I poliziotti hanno notato sempre nei pressi di quell’hotel una utilitaria con a bordo la coppia, che si è fermata poco distante dall’Hotel ove ha il domicilio uno degli arrestati. Senza scendere dal mezzo gli occupanti sono rimasti in attesa e dopo circa una decina di minuti, l’arrestato è uscito dall’albergo ed è salito a bordo del veicolo. L’auto veniva seguita fino a una vicina strada dove, dopo essersi fermata ed i passeggeri parlato con una persona uscita da un edificio, si è nuovamente fermata. Ritenendo che i tre occupanti della macchina potessero detenere della droga i poliziotti hanno bloccato il mezzo e iniziato le perquisizioni. Gli agenti hanno trovato decine di dosi di cocaina occultati all’interno del reggiseno indossato dalla ragazza e all’interno degli slip del suo compagno. Le successive perquisizioni effettuate presso il domicilio della coppia ha consentito invece di sequestrare un sacchetto in tessuto di colore giallo tipo porta occhiali, contenente altre dosi di cocaina. All’interno del medesimo sacchetto di colore giallo era custodito anche un bilancino elettronico di precisione”, ancora sporco di sostanza stupefacente, una forbice e altro materiale utile al confezionamento Le particolari modalità di occultamento della sostanza stupefacente, il considerevole numero di dosi di sostanza sequestrata, i diversi “contatti” sul territorio cui vendere la sostanza, rendono esattamente idea della consistente attività di spaccio degli arrestati i quali potevano contare su una importante rete di distribuzione.

I tre sono stati quindi condotti presso gli Uffici della Questura dove sono stati arrestato per detenzione di droga ai fini di spaccio, reato per i quali all’esito del giudizio direttissimo sono stati condannati alla pena di due anni di reclusione.

 

Condividi: