Cultura

CINE@DONNA: LUCIA MASCINO, SABRINA IMPACCIATORE E ANITA CAPRIOLI PER TRE FILM A RICCIONE

Si è tenuta giovedì mattina nello splendido giardino dell'Hotel Nautico di Riccione la conferenza stampa di presentazione di Cine@Donna, la kermesse dedicata al cinema in rosa. Relatori alla conferenza che ha ottenuto il patrocinio del Comune di Riccione: Massimiliano Giometti di Giometti Eventi, Morena Fabbri per Marlù Gioielli e, in diretta da Milano Patrizia Wacther per l'Ufficio Stampa Studio Sottocorno e da Roma Adolfo Franzò per la mostra fotografica che acompagnerà la kermesse. 

Per il secondo anno Giometti Cinema propone tre giornate di incontri e di film all’insegna del cinema al femminile con Cine@Donna, la manifestazione che si terrà il 28, 29 e 30 giugno al Cinepalace di Riccione, Saranno tre versatili e spiritose interpreti del nostro cinema, ma anche del nostro teatro e della nostra televisione, a fare da madrine in questa seconda edizione: Lucia Mascino, che abbiamo visto in La ragazza del mondo e Fräulein, oltre che in I delitti del barlume e Braccialetti rossi e anche protagonista di Amori che non sanno stare al mondo di Francesca Comencini di prossima uscita. Sabrina Impacciatore ha saputo divertirci con Amiche da morire e Sei mai stata sulla luna?, dopo avere lavorato con Maselli, Scola, Muccino, Veronesi, Virzì e tanti altri. Anita Caprioli si è fatta apprezzare con Manuale d’amore e Immaturi e ha lavorato con Salvatores, Verdone, Veronesi, Montando, inoltre ha partecipato alla terza serie di Tutti pazzi per amore. 

Massimiliano Giometti: “Ogni attrice avrà modo di incontrare gli appassionati di cinema per un colloquio informale prima di recarsi al Cinepalace dove ogni sera una di loro presenterà al pubblico uno dei tre film scelti quest’anno per raccontare il rapporto tra il cinema e la donna”. 

In particolare si tratta di Adorabile nemica (The Last Word) di Mark Pellington con una grandissima Shirley MacLaine nei panni di Harriett Lauler, una prepotente donna d’affari abituata a dirigere e orientare qualsiasi cosa la riguardi, che chiama la giornalista Anne Sherman (Amanda Seyfried) per farle scrivere in anticipo il proprio necrologio onde poterlo verificare. Il secondo titolo è ispirato a un fatto vero, si tratta di Il diritto di contare (Hidden Figures) di Theodore Melfi che racconta del decisivo contributo dato da tre donne afroamericane ai progetti aerospaziali della Nasa culminati con lo sbarco sulla Luna nel 1969. Protagoniste Taraji P. Henson, la matematica Katherine Johnson, Octavia Spencer, supervisore non ufficiale Dorothy Vaughan, e Janelle Monae, l’aspirante ingegnere Mary Jackson. Tre donne geniali e spiritose costrette a combattere il doppio pregiudizio, quello razziale e quello nei confronti delle donne. Infine Un appuntamento per la sposa (Trough the Wall) dell’israeliana Rama Burshtein, con protagonista Noa Kooler che interpreta Michal, una trentenne che viene scaricata dal fidanzato poco prima delle nozze. Ma è già tutto fissato: cerimonia, festa, invitati, e allora lei decide di mantenere l’impegno, non le resta che trovare un altro uomo da sposare. 

Quest’anno ci sarà un prologo il giorno 27 con un ospite d’eccezione: Marco Bonini, attore (al cinema con Diciotto anni dopo,Smetto quando voglio Masterclass, in tv con Don Matteo,Un posto al sole), sceneggiatore (Noi e la Giulia) ma per l’occasione anche regista di Lella, un videoclip contro il femminicidio. Ad accompagnare Bonini ci sarà la cantante Marianne Mirage, che presenterà al pubblico alcune sue canzoni prima della proiezione in anteprima nazionale di Fottute! (Snatched) di Jonathan Levine. Nel film Emily (Amy Schumer) è una casinara ottimista. Sta per partire per una paradisiaca vacanza in Ecuador con il suo ragazzo, che però la scarica all’ultimo momento. Lei rimane sola e con due biglietti non rimborsabili. L’unico modo per non buttarli è invitare Linda, sua madre (Goldie Hawn). Si sono un po’ perse di vista, ora mamma è una tranquilla casalinga di provincia, ma pur di non perdere i soldi spesi per i biglietti decide di “rischiare” accettando l’invito. Le due la pensano all’opposto, dall’uso della crema solare a quello delle flip flop. E la vacanza si trasforma in autentica e imprevedibile avventura. 

Morena Fabbri: “Con Marlù Gioielli”, il brand di monili creato da me e le mie sorelle Monica e Marta, abbiamo realizzato espressamente per la manifestazione uno “Charm – limited edition”. Il ciondolo rappresenta una rosa regina, personalizzata con un incisione dedicata alla rassegna cinematografica: “Cine@donna Riccione 2017”.

 www.cinedonna.it

 

Foto e testo di Joseph Nenci

Condividi: