Cultura Eventi
    Mercoledì , 22 Novembre 2017     16:46

Carmen K, la nuova creazione della coreografa Monica Casadei, apre il Turno D al Novelli di Rimini

RIMINI – Venerdì 24 novembre, alle ore 21 al Teatro Novelli di Rimini, andrà in scena il primo spettacolo del cartellone del Turno D – altri percorsi, che vedrà la Compagnia Artemis Danza esibirsi in "Carmen K", la nuova creazione di Monica Casadei, una delle coreografe e registe di punta della danza contemporanea italiana. Sul palco, saranno presenti come comparse gli allievi della compagnia teatrale riminese Korekané.

Carmen K è un omaggio alla libertà di amare e di esistere, attraverso la musica, la danza, l'opera, le installazioni. Dopo essersi confrontata con altre celebri figure femminili – la Violetta della Traviata e poi la Tosca – la sfida di Monica Casadei continua con il personaggio di Carmen, sigaraia di Siviglia dal temperamento focoso e indomito, creata da Prosper Mérimée nella novella omonima, ma portata al successo internazionale grazie all'opera lirica di Bizet. Nella prima parte dello spettacolo, la scena è affidata a a quattro dj e al compositore Luca Vianni, storico collaboratore di Artemis Danza, che remixano con la propria rielaborazione alcune arie dell'opera di Bizet. La seconda parte è invece strutturata intorno alla Carmen Suite che il compositore Rodion Ščedrin trasse dall'opera di Bizet per destinarla al balletto sovietico. 

Riguardo a Carmen K, Monica Casadei rivela alcuni dettagli del messaggio che l'opera lascia trasparire: "Una storia, mille storie uguali a loro stesse che si ripetono nei secoli. Carmen K è selvaggia, passionale, istintiva e sensuale, libera di amare e di esistere. Libertà uguale morte annunciata. Istinto primordiale di esistere, essere profondamente veri contro dominio, possesso, prigione. Il risultato è già scontato: difficile e dolorosa la vita di un essere libero e coraggioso, ma non c'è scelta. O vince la legge interiore, quella dell'anima o è preferibile la morte. Andare incontro e non più contro il nostro aguzzino è l'unica scelta? È possibile un'altra via? Le tante Carmen della società di oggi possono non morire più".

Condividi: