Fuori binario
    Domenica , 26 Novembre 2017     16:27

Cane pazzo pazzo cane

Questo non è uno scritto pro o contro i cani. A dire il vero questo non lo so nemmeno che cos’è, o forse si?

È un gioco, è uno scioglilingua banale e insignificante, un ricordo di “quand’ero piccolo” e ridevo come un demente ogni volta che qualcuno, incespicando tra le parole nel rito ufficiale che imponeva di ripetere la frase 10 volte, diceva “cazzo” al posto di “pazzo”.

Cos’è successo nel frattempo mi chiedo? oggi che mi sento intrappolato in una gabbia di circuiti metallici e onde radio, chi sono? Non ce la faccio più a ridere con uno scioglilingua stupido perché sono maturo? O perché sono triste?

Ragionandoci sono un cane perché il cane è un animale fedele al suo padrone e lo segue senza domandarsi troppo perché o per come, lo fa’, ed io? sono fedele anch’io, più o meno dipende ma in linea di massima lo sono, alle regole di una società serrata, che è il mio padrone.
Ora è evidente che sono un pazzo altrimenti non mi sarei mai addentrato in questo discorso e quindi si! Sono un cane pazzo, forse è per questo che la cosa non mi diverte più.

Rileggo quanto ho scritto finora e rimango sconcertato: ho pensato diverse assurdità in vita mia ma questa è forse la più indecente.  Credo sia chiaro, lampante e sotto gli occhi di tutti che non solo sono sul serio un cane pazzo ma sono anche un pazzo cane (silenzio) che cazzo! (rido).

Peroz

Condividi: