News
    Gioved√¨ , 30 Novembre 2017     16:06

Camere Penali: Anche a Rimini mancano i braccialetti per i detenuti

La Camera Penale di Rimini si unisce al coro di denuncia contro i “braccialetti mancanti”.
Oggi l’unione delle Camere Penali Italiane denuncia un sovraffollamento delle carceri, con conseguente spreco di soldi pubblici destinati alle detenzioni, dovuto proprio alla mancanza di queste apparecchiature senza le quali non possono essere attuate le concessioni di arresto domiciliare.

I braccialetti infatti sono strumenti elettronici che consentono la localizzazione dei detenuti in stato di parziale libertà e captano eventuali spostamenti sospetti oltre le aree consentite. Questi apparecchi sono entrati in uso circa 17 anni fa e sono obbligatori dal 2013. Nonostante nuovi bandi espletati per la produzione di questi marchingegni le camere panali ne lamentano ancora la scarsa disponibilità vedendosi in condizione di non poter applicare le norme.

Condividi: