News

BELLARIA IGEA MARINA, SCONTRO COMUNE-HERA SUI LAVORI IN VIALE ENNIO: LA RISPOSTA DI HERA

Alcuni giorni fa, il Comune di Bellaria Igea Marina aveva recapitato a Hera s.p.a un reclamo ufficiale, firmato dal dirigente Michele Bonito, nel quale veniva comunicato l'addebito totale delle responsabilità in relazione a danni a cose o persone, che dovessero verificarsi in viale Ennio a causa delle condizioni del manto stradale. L'amministrazione si diceva consapevole di come i ritardi nei lavori dipendessero “dall’esigenza di attendere l’assestamento del materiale posato in corrispondenza degli scavi”, ma allo stesso tempo sottolineava che “se questi ultimi fossero stati completati entro la fine dell’autunno, come più volte richiesto dai tecnici comunali”, i tempi per la stesa del manto definitivo sarebbero stati abbondantemente rispettati. 

Tempestiva è arrivata la risposta di Hera, che desidera precisare: "In data 27 aprile sono terminati i lavori relativi all'intervento di sostituzione della condotta acquedottistica principale della via Ennio. Al termine dei lavori era stata richiesta dal Comune la realizzazione di uno strato di asfalto ulteriore sul piano viabile, intervento che però necessita dell'assestamento dello scavo eseguito. Pertanto, la sua esecuzione è in programma per il primo trimestre 2018." 

Prosegue poi il comunicato Hera, spiegando i motivi per cui si sono resi necessari degli interventi che hanno portanto al dissesto del manto stradale: "A seguito della consueta verifica e avendo riscontrato alcuni abbassamenti localizzati del piano viabile, Hera ha eseguito in data 23 giugno i lavori di ripristino dei tratti rilevati, nell'ottica di garantire le condizioni di utilizzo della sede stradale di Via Ennio. Quest'ultimo intervento conferma come la posa immediata del 'tappetino' (senza attendere un congruo periodo di assestamento), in considerazione dell'avvenuto avvallamento della sede stradale, avrebbe comportato il relativo rifacimento con importanti oneri economici e disagi alla circolazione."

 

Condividi: