Cronaca

AIRIMINUM 2014: FIRMATI DUE IMPORTANTI ACCORDI PER POTENZIARE IL TURISMO TRA ITALIA E RUSSIA

AIRiminum 2014 S.p.A. (di seguito, AIRiminum), società di gestione dell’Aeroporto Internazionale di Rimini e San Marino "Federico Fellini”, ha partecipato al St. Petersburg International Economic Forum 2017 (SPIEF17), la più importante manifestazione economica e finanziaria della Federazione Russa tenutasi a San Pietroburgo dal 1 al 3 giugno 2017. In rappresentanza del governo italiano – per sostenere le nostre aziende ad intensificare la cooperazione industriale con partner russi – ha partecipato il Ministro dello Sviluppo economico, Carlo Calenda, protagonista di un importante intervento nel corso della Tavola Rotonda sulle relazioni economiche bilaterali: “Russia – Italy, a new Standard in Economic Cooperation and Development”.

AIRiminum 2014, rappresentato dall’Amministratore Delegato Leonardo Corbucci, ha partecipato alla giornata di apertura del 1 giugno per sottoscrivere due importanti accordi strategici con le autorità governative del turismo e con l’aeroporto di San Pietroburgo per la durata di 5 anni. Le due piattaforme in combinazione perseguono l’ambizioso progetto di costruire un ponte sempre più stabile tra la splendida città russa e l’Italia in grado di favorire un incremento dei flussi turistici di cittadini russi verso il nostro Paese, di cittadini italiani verso la Russia e di altri cittadini che possono raggiungere l’Europa o tornare nei loro Paesi tramite la tratta aerea Rimini – SanPietroburgo. Il primo accordo è stato sottoscritto con il Committee for tourism development of St. Petersburg (Committee) rappresentato dal Chairman Andrey E. Mushkarev e con Northern Capital Gateway (NGC), la società di gestione di Pulkovo Airport, rappresentato dal Chief Executive Officer Vladimir G. Yakushev: tale piattaforma ha l’obiettivo di incrementare i voli regolari di linea tra San Pietroburgo e Rimini tutto l’anno potenziando e intensificando la cooperazione tra AIRiminum, NGC e il Governo di San Pietroburgo (rappresentato dal Committee), attraverso un approccio commerciale congiunto con le compagnie aeree strutturato su tariffe aeroportuali favorevoli e su un programma di marketing generale del Governo di San Pietroburgo. Lo scopo preciso è di sviluppare il turismo fra San Pietroburgo e le regioni della Russia, Rimini e le piccole città italiane.

Il secondo accordo, invece, è stato sottoscritto con il Saint-Petersburg City Tourist Information Bureau rappresentato dal Direttore Generale Evgenii Pankevich: tale piattaforma si pone come obiettivo quello di creare e sviluppare insieme in Italia un’agenzia informativa volta a rappresentare le potenzialità turistiche e culturali di San Pietroburgo e promuoverla congiuntamente nei mercati internazionali del turismo. Il primo punto di rappresentanza sarà aperto entro il 2017 presso l’aeroporto “Fellini”.

“Con queste due importanti firme – dichiara l’Amministratore Delegato di AIRiminum 2014 Leonardo Corbucci – abbiamo gettato le fondamenta per un grande progetto congiunto sul fronte del turismo tra Italia e Russia. Siamo convinti che il ruolo attuale di un gestore aeroportuale, concessionario pubblico, debba essere quello di sviluppare network di relazioni internazionali da mettere a disposizione del territorio di riferimento e del Paese che rappresenta. Network che devono necessariamente tradursi in ponti su cui far transitare, in una direzione e nell’altra, flussi di diverso genere. La grande opportunità che AIRiminum sta proponendo a tutti gli operatori della filiera del turismo romagnolo, privati e istituzionali, è di diventare insieme protagonisti attivi nell’intercettare questi flussi internazionali, nell’interpretarli e nel profilare per loro il giusto prodotto turistico. Il favore e l’entusiasmo con cui vengono accolte le nostre proposte dagli operatori internazionali del turismo e da autorità governative di importanti Paesi (Russia, Israele, ecc.), al punto da fornirci loro stessi strumenti determinanti per la riuscita del progetto, ci conferma che abbiamo intrapreso la strada giusta e ci sprona nel continuare a lavorare per promuovere nel mondo il territorio che rappresentiamo, consapevoli che entro breve questi importanti risultati già maturati si tradurranno in turisti e, quindi, in passeggeri per l’aeroporto, in clienti per i vari operatori e in presenze turistiche per gli enti istituzionali preposti al turismo.”

Condividi: